Problema di muffa in casa? Come risolverlo in maniera definitiva

problema di muffa

Che si tratti di macchie nere sulla tenda della doccia o bianche sotto forma di polvere sopra ai mobili, il problema della muffa in casa è un fenomeno molto diffuso ed è più che sgradevole.
In alcuni casi può addirittura compromettere la tua salute, con disagi più o meno gravi fino a farti ammalare, soprattutto se già soffri di allergie o asma.

Che tu sia allergico o meno, l’esposizione alle muffe può irritare gli occhi, la pelle, il naso, la gola e i polmoni :(In questo articolo scoprirai perchè la muffa in casa costituisce un problema da risolvere il prima possibile e come fare per prevenirne il ritorno in futuro. Eliminala definitivamente e prenderti cura di te stesso e della tua casa 😉

Perchè il problema della muffa va risolto il prima possibile?

Le muffe sono delle specie di fungo che esistono sia all’interno che all’esterno degli ambienti abitativi, e producono le spore, che si diffondono nell’aria. 

Non c’è modo di prevenirle perchè anche se in quel momento non dispongono di condizioni adatte alla crescita e allo sviluppo, rimangono latenti, cioè in attesa di tempi migliori. Quando accade che atterrano su una superficie umida e alla giusta temperatura, iniziano a crescere.
E le superfici su cui crescere sono diverse: tessuti, carta, legno, vetro e plastica. 

DIVERSI TIPI DI MUFFE

Nessuno sa esattamente quanti tipi di muffa ci siano, ma gli esperti stimano che ce ne possano essere 300.000.
Quelle che possono presentarsi negli ambienti abitativi, includono generi come:

  • Alternaria;
  • Aspergillus;
  • Cladosporium;.
  • Penicillium.

A seconda dei tipi di muffa, si hanno forme e colori differenti. Le muffe possono manifestare colonie bianche, nere, gialle o verdi e avere aspetti diversi a seconda della specie e del luogo in cui cresce.

Come entra la muffa in casa tua?

Le spore della muffa sono ovunque, non sono visibili ad occhio nudo ma possono entrare in casa attraverso l’aria o le persone. Ma se non “atterrano” su superfici che presentano determinate condizioni di umidità e temperatura, in grado quindi di garantirne la crescita, non si sviluppano né causano problemi.

Le superfici che le spore della muffa prediligono sono aree in cui si sono verificate perdite d’acqua importanti, attorno alle finestre (dove si forma condensa), nei luoghi dove l’aria non circola (come dietro ad un armadio).

I materiali di cellulosa umida favoriscono maggiormente il problema dello sviluppo della muffa, come:

  • la carta;
  • la carta da parati;
  • cartone;
  • pannelli in cartongesso;
  • prodotti in legno;
  • materiali isolanti;
  • tappezzeria;
  • tessuti.


La crescita della muffa è solitamente visibile e spesso produce anche un forte odore di muffa. Talvolta si può trovare anche in angoli nascosti dove andrà scovata per evitare di peggio: un contagio maggiore, ben più dispendioso da risolvere.

La muffa è quindi un nemico in grado di danneggiare gli oggetti domestici e avere anche un impatto sulla salute delle persone.

Hai provato in tutti i modi a far sparire la muffa ma è ancora lì? La tua famiglia è in pericolo!

Scarica Gratis il nostro Ebook e scopri come eliminare definitivamente la muffa!


Protezione e prevenzione del problema di muffa

Il controllo dell’umidità è la chiave per evitare che la muffa cresca all’interno, oltre che mantenere la casa pulita e ben ventilata, fattori altrettanto importanti.

Le cause dell’umidità in casa includono:

  • il respiro di persone e animali domestici;
  • utilizzo dell’acqua per lavarsi e cucinare;
  • umidità nell’aria, ad esempio, nei giorni piovosi o umidi;
  • perdite d’acqua;
  • vivere in un edificio con finestre e porte “ermetiche”, che non fanno passare aria.

Per evitare quindi lo sviluppo di spore della muffa, il livello di umidità deve risultare inferiore al 60%.

Riduci l’umidità dentro casa

problema di muffa e umidità

Puoi ridurre il rischio di accumulo di umidità e quindi anche delle muffe, se:

  • agisci rapidamente in caso di perdite d’acqua;
  • utilizzando un deumidificatore per ridurre l’umidità interna;
  • lasci le finestre aperte quando possibile, per consentire la circolazione dell’aria;
  • utilizzi aspiratori per rimuovere l’umidità durante la cottura dei cibi;
  • eviti di asciugare vestiti dentro casa, che producono umidità;
  • ti assicuri di non riporre tessuti che non siano completamente asciutti;
  • svuoti e arieggi ogni tanto cassetti e armadi usati di rado;
  • pulisci regolarmente la casa in modo che la muffa non possa accumularsi su superfici, polvere o altre sostanze;
  • eviti di posare tappeti nei bagni e negli scantinati;
  • fai manutenzione delle strutture della casa come grondaie e fognature, per ridurre il rischio di perdite.

Con queste attenzioni non è sempre possibile prevenire la crescita della muffa. Ma associate ad una pulizia e un controllo regolari, possono di gran lunga ridurre il rischio che compaia o peggiori.

Se serve, per avere un maggiore controllo dell’umidità degli ambienti esistono strumenti appositi come deumidificatori, condizionatori e wmc, in grado di agire “meccanicamente” tramite dei sensori riportando valori entro gli standard impostati. 

Elimina il tuo problema di muffa

Tutti gli ambienti interni contengono alcune spore di muffa, ma la maggior parte delle persone non risente di alcun sintomo.
Purtroppo però persone più “sensibili” con un sistema immunitario compromesso, gli allergici, i bambini e gli anziani, possono avere un rischio maggiore di malattie, se ci sono spore della muffa nell’ambiente. 

Mantenere quindi uno spazio abitativo pulito, asciutto e ben ventilato è il modo migliore per prevenire lo sviluppo di muffe.
Ma se questo non dovesse bastare e la muffa è già presente, andrà eliminata e il prima possibile.

Dapprima igienizzandola, poi intervenendo sulle cause che scatenanti la muffa. Purtroppo, affidarsi ai soliti trattamenti con candeggina, acqua ossigenata, aceto purtroppo non porta a risultati duraturi.

Come fare allora per risolvere in maniera definitiva?
Cambiare soluzione! Bastamuffa ti viene in aiuto con un trattamento su misura, facile e garantito 5 anni.

Visto e considerato che ogni muffa non si sviluppa per puro caso, ma per il presentarsi di condizioni specifiche, valutare ogni singola situazione di muffa è il primo passo per arrivare ad avere una soluzione “su misura”. Richiedi subito la valutazione gratuita della muffa 😉

Se vuoi saperne di più, clicca qui —> come richiedere la valutazione gratuita della muffa

Muffa in Casa?


IN CONCLUSIONE

Meglio sarebbe fare in modo che la muffa non si sviluppasse mai nella tua casa. Ma se evitarlo al momento risulta difficile e la muffa è già comparsa, agire prontamente eviterà al fenomeno di progredire.
Il punto di partenza è richiedere l’analisi del tuo caso specifico di muffa con la valutazione della muffa. Il trattamento Bastamuffa poi, risolve in maniera definitiva e risolutiva il problema della muffa e non la fa tornare mai più.

Io posso aiutarti a risolvere il tuo problema di muffa e tu sei pronto a dire addio per sempre alla muffa?

A presto,
Giuseppe Tringali

giuseppe tringali
Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su