Come combattere la muffa in maniera definitiva e godere (finalmente) del risultato per sempre

Ogni anno la stessa domanda: come combattere la muffa in maniera definitiva?
Di rimedi ne hai provati tanti, purtroppo senza alcun esito positivo, tanto che nel giro anche di poco tempo, la muffa si è poi sempre riformata.

Sei stanco di questa situazione che, oltre a non risolvere, ti costringono in più a sprecare in più, soldi e fatica inutilmente..

In questo articolo ti svelerò perchè i tradizionali trattamenti come le pitture antimuffa, le più moderne vernici termiche e i pannelli non funzionino per combattere la muffa e metterla finalmente ko, una volta per tutte.

Apri gli occhi ad altre prospettive che possono invece garantirti risultati concreti e la vittoria vera: quella contro la muffa 😉


Con cosa combatti la muffa abitualmente?

Tutti questi metodi non funzionano per combattere la muffa una volta per tutte perchè NON agiscono sulle cause che la formano e che ne permettono lo sviluppo.

Di seguito, analizzerò ogni singolo trattamento utilizzato e conosciuto fino ad ora contro la muffa. Probabilmente almeno uno lo avrai utilizzato anche tu (se non addirittura tutti e tre) ma non hanno funzionato per combattere la muffa in maniera definitiva.

Come un vero e proprio nemico, combattere la muffa e tentare di eliminarla, non è senz’altro cosa facile.

Fin da quando sono nate, le pitture antimuffa, sono ancora quelle più utilizzate appena si presenta il problema della muffa in casa. Ma che, nonostante il nome, di fatto contro la muffa fanno ben poco. E la muffa ritorna.

Nella nuova frontiera delle vernici ci sono poi le pitture termiche, che promettono miracoli per la coibentazione degli ambienti. Contro la muffa però ancora hanno delle riserve e ricorrere a queste vernici, non sempre ti permette di dormire sonni tranquilli. Infatti, nonostante le nuove tecnologie, anche queste possono non combattere la muffa a dovere, non risolvendo comunque in maniera definitiva.

Poi c’è anche chi per combattere la muffa, prova con i pannelli. Appoggiati direttamente al muro con la muffa o ancorati a supporti di metallo, di fatto non te la fanno più vedere, ma dietro purtroppo continua a popolarsi di spore che brulicano.


Le vernici antimuffa

Classicamente utilizzate per combattere la muffa, le pitture antimuffa sono delle normali pitture da interno che servono a imbiancare i muri e donare nuovo splendore alle pareti.

All’interno della pittura antimuffa da supermercato c’è un biocida, una sostanza chimica, per lo più cloro (presente anche nella comune candeggina) in grado di uccidere i microrganismi, tra cui le muffe.
I biocidi uccidono i microrganismi ma risultano tossici per la salute e per questo motivo andrebbero evitati.

Appena applicate le pitture antimuffa coprono la macchia nera della muffa, riportando la zona di nuovo bianca, cancellandola.

A te sembra così che il “lavoraccio” di imbiancare la tua muffa abbia risolto tutto. Ma nonostante per l’applicazione tu abbia dovuto impegnare soldi e tempo, dopo poco la muffa ricompare, rendendo il tuo lavoro vano.

Nel corso del tempo, viene così meno l’effetto disinfettante che avresti sperato essere definitivo e risolutivo. Infatti, l’azione del biocida contenuto nella pittura, ha una durata che non è propriamente quella che vorresti tu: non dura degli anni!

Il suo potere si affievolisce con il tempo e quando le spore della muffa, si ritrovano nelle stesse condizioni di prima per umidità e temperatura, ricominciano indisturbate il loro lavoro. Ecco perchè soprattutto in inverno, non fai in tempo a finire di imbiancare con le antimuffa, che già devi ricominciare daccapo.

La morale sulle pitture antimuffa? Non combattono la muffa per sempre.

Le pitture termiche

combattere la muffa con le pitture

Le pitture termiche permettono, rispetto a quelle antimuffa, di ridurre le dispersioni termiche delle pareti con un conseguente risparmio energetico. Agiscono anche come anticondensa, prevenendo così per principio anche la muffa!

Queste pitture sono in grado di ridurre la condensa grazie ad additivi speciali e nanotecnologici, come le microsfere cave di vetro o ceramica o di altro materiale.

Agiscono all’interno degli ambienti abitativi creando un effetto barriera che:

  •  aumenta l’isolamento;
  • mantiene la temperatura a livello costante;
  • riduce la formazione di condense e di conseguenza delle muffe.

All’esterno le pitture termiche agiscono nello stesso modo, con “effetto a barriera” contro il calore estivo o il freddo invernale.

Le pitture termiche, possono essere utilizzate come:

  1. prevenzione dalla muffa con effetto coibentante, se la muffa non è ancora comparsa nei tuoi ambienti e desideri tenerla lontana ancora per molto tempo;
  2. risoluzione della muffa esistente, previa opportuna igienizzazione.

Se c’è muffa nella tua casa non devi sottovalutare l’igienizzazione che dovrà essere eseguita con prodotti idonei, atossici e veramente efficaci contro le spore della muffa.

Non tutte le pitture termiche sono uguali e sono in grado quindi di combattere la muffa allo stesso modo.

Molto infatti dipende dalla gravità dei ponti termici esistenti. Tanto più la differenza di temperatura nel ponte termico sarà alta, rispetto al resto (si parla anche di gradi di temperatura), tanto più difficile sarà risolverlo. Occorreranno in questi casi, pitture termiche ad alto recupero, che permettano di risolvere questo scompenso, uniformando a livello termico l’intera parete.

Ecco perchè intervenire con una qualsiasi pittura termica può non dare i risultati sperati e la muffa può ritornare. Anche perché se prima non si è igienizzato e isolato con apposti prodotto, si è risolto il problema solo superficialmente.

La morale delle pitture termiche? Possono funzionare contro la muffa ma ci sono dei limiti.

Pannelli per combattere la muffa


C’è anche chi, stufo di rivedere la muffa comparire anche solo dopo pochi mesi, tenta un’altra strada oltre al mondo delle vernici. Optando così per i pannelli. Si tratta di pannelli che possono essere di svariati materiali come polistirolo, sughero e altro ancora. Fino ad arrivare ai più moderni pannelli termici, con rivestimenti come la lana di roccia o altri materiali isolanti e nanotecnologici, ben più prestigiosi e costosi.

La loro applicazione è molto semplice. Dal semplice incollaggio su superficie muraria (come i pannelli in polistirolo), a quelli che utilizzano montanti metallici per ancorare i pannelli alla superficie da trattare.

Vengono per lo più applicati nei punti “critici”, quelli più freddi e che magari hanno già reso visibili le muffe con le loro tipiche colonie nero carbone.

Forse non sai che incollare o mettere un pannello sopra ad una superficie umida che genera muffa “viva”, la nasconde alla tua vista, ma continuerà a crescere a tua insaputa, dietro al pannello.

A quel punto, una volta “murata viva” pensi di aver risolto: sarà vero?
Purtroppo non è così. La muffa a lungo andare trapelerà dal pannello o potresti sentirne l’odore l’odore e scoprirai la verità solo rimuovendo il pannello. E potrebbe già essere troppo tardi.

Dal piccolo angolo dove l’avevi notata, ti puoi ritrovare dopo l’applicazione dei pannelli, l’intera parete contaminata che dovrai igienizzare, e nella peggiore delle ipotesi, anche rintonacare.

Se proprio vuoi isolare la tua casa, eliminando anche l’eventualità della muffa, non applicare pannelli “a caso”. Prima igienizza e poi chiama dei professionisti che possano garantirti il trattamento, pagando per pannelli termici ad alta prestazione (che sono anche molto costosi) e dopo aver eseguito una perizia termografica.

La morale dei pannelli contro la muffa? Funzionano solo quelli studiati per una coibentazione interna e applicati da professionisti.

Hai provato in tutti i modi a far sparire la muffa ma è ancora lì? La tua famiglia è in pericolo!

Scarica Gratis il nostro Ebook e scopri come eliminare definitivamente la muffa!

Bastamuffa, combatte la muffa per sempre

Il primo passo da fare per combattere la muffa è igienizzare la muffa esistente. Poi, per rendere il trattamento definitivo e risolutivo nel tempo, andranno evitate tutte quelle condizioni che fino ad oggi hanno permesso alla muffa di svilupparsi.

Sulla base di questi principi, si fonda il trattamento Bastamuffa. Si tratta dell’applicazione di un sistema di prodotti studiati appositamente per te e per il tuo caso specifico di muffa, garantito addirittura 5 anni.

Richiedi la valutazione gratuita della muffa! in questo modo, posso analizzare il tuo caso specifico ed essere certo di trovare così la soluzione definitiva.

Se vuoi saperne di più, clicca qui —> come richiedere la valutazione gratuita della muffa

Muffa in Casa?

IN CONCLUSIONE

E possibile quindi combattere la muffa in maniera efficace e duratura nel tempo, con il trattamento su misura e garantito 5 anni di Bastamuffa. Puoi applicarlo in completa autonomia, senza interventi radicali di professionisti.

Questa è la soluzione che hanno trovato anche le oltre 9000 famiglie che avevano la muffa come te e che sono riusciti a eliminare per sempre dalla loro casa.
Ora tocca a te, cosa aspetti? Io sono pronto ad aiutarti

A presto,
Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali
Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su