muffa in mansarda

Muffa in mansarda, un ambiente a rischio, spesso sottovalutato

La mansarda è uno spazio della casa posto direttamente sotto il tetto, che in passato veniva utilizzato prevalentemente come ripostiglio. Al giorno d’oggi invece viene spesso riqualificata per recuperare spazio e adibirla per esempio a camera aggiuntiva, oppure a sala tv o sala giochi per i bambini. La mansarda si è trasformata così in un ambiente dove si vive quotidianamente.

Attualmente inoltre sono molti gli appartamenti mansardati, posti nel sottotetto. Questa zona, la maggior parte delle volte, non è sufficientemente coibentata. Si creano così diversi ponti termici, che danno origine a dispersione di calore.

Per poter vivere all’interno delle mansarde è necessario riscaldare gli ambienti. Questo genera uno sbalzo termico tra la temperatura calda interna e i muri freddi, sui quali si forma la condensa. 

L’umidità che si forma all’interno della stanza e le goccioline d’acqua presenti sulle pareti creano le condizioni favorevoli per lo sviluppo della muffa. Le spore presenti nell’aria, infatti, si appoggiano sulle pareti e inizieranno il loro processo di crescita.  

Compariranno così i primi puntini neri sulle pareti che si espanderanno fino a creare delle vere e proprie macchie scure di muffa sui muri, segno di una crescente contaminazione.

Come risolvere il problema della muffa in mansarda?

Il prodotto antimuffa più usato in quanto più facilmente reperibile e meno costoso è la candeggina. Abbiamo però abbondantemente chiarito in questo articolo, come l’ipoclorito di sodio non sia solo inefficace, ma anche dannoso per la salute. 

Un altro sistema adottato frequentemente è l’applicazione di pannelli di polistirolo per evitare che l’aria entri in contatto col muro e condensi. Anche questo metodo però si rivela inefficace contro la muffa ed anzi dannoso, in quanto il fungo continua a proliferare indisturbato dietro ai pannelli.

Il cappotto esterno è una soluzione molto efficace per risolvere i problemi dei punti freddi, in quanto capace di creare un isolamento che tiene lontano il freddo esterno. Ci sono però dei limiti, in quanto molto spesso la muffa fa la sua comparsa nei punti di giuntura dei pannelli. La posa del cappotto inoltre è molto costosa ed è un intervento molto invasivo.

Anche la pittura antimuffa è frequentemente applicata da chi si trova ad affrontare il problema della muffa in mansarda. Anche in questo caso però il beneficio sarà di breve durata e il fungo comparirà nuovamente nell’arco di poco tempo.

Perché accade tutto ciò?

La motivazione in sostanza è questa: non si studiano ed eliminano le cause che portano alla formazione della muffa, che dipende dall’interazione di molteplici fattori.

muffa sui muri della mansarda

Come eliminare per sempre la muffa in mansarda

Tutte le pareti della mansarda, specialmente il soffitto con tetto in cemento, sono molto fredde.

Non appena si accende il riscaldamento si forma la muffa, per colpa dello sbalzo di temperatura che si viene a creare tra i muri freddi e la stanza calda.

Inoltre gli infissi, altamente isolanti, non fanno passare uno spiffero d’aria e ovviamente in inverno si arieggia di meno.

Il tasso di umidità aumenta sopra la soglia ottimale del 55% e quando questi parametri superano i livelli fisici tollerati, si forma la muffa.

È matematico, essendo un fenomeno fisico.

In molti mi chiedono: “come mai per 20 anni non è mai successo nulla e ora si?” 

Indagando scopro che molte delle persone che mi contattano hanno appena cambiato gli infissi vecchi con quelli super isolanti.

Oppure hanno cambiato arredamento e posto un armadio attaccato alla parete fredda. In altri casi ancora hanno iniziato ad utilizzare la mansarda per stendere il bucato bagnato in una stanza che ha già un alto tasso di umidità.

Dal lontano 2010 ho realizzato e perfezionato un trattamento su misura, che si basa su un sistema di igienizzazione delle pareti colpite da muffa e da prodotti termoisolanti. L’obiettivo è isolare i muri freddi dall’interno per non disperdere calore prezioso ed evitare la formazione della muffa per eccesso di umidità e condensa.

Il tutto parte da un’analisi approfondita delle cause che hanno portato allo sviluppo della muffa in una parte o addirittura in tutta la casa. Dai risultati di questa analisi Bastamuffa è in grado di identificare oltre alle cause anche la famiglia di muffe che ha colonizzato l’abitazione e l’entità della contaminazione.

Questo ci permette di realizzare un trattamento personalizzato, che proprio per questo riuscirà ad eliminare definitivamente la muffa, con una garanzia fino a 10 anni.

Avrai notato che ho parlato di trattamento e non di prodotto antimuffa.

Bastamuffa infatti si compone di diversi prodotti, ognuno con una funzione specifica.

I primi ad entrare in causa sono i prodotti igienizzanti completamente atossici, necessari per sanificare le pareti colpite.

Successivamente si procede con l’applicazione di un rivestimento termico liquido, capace di creare uno strato protettivo contro l’umidità e di conseguenza di prevenire la formazione di condensa.

Infine si stende una finitura in vetroceramica con microparticelle, che mantiene il muro più caldo. La finitura inoltre può essere colorata.

L’esatta quantità di ogni singolo prodotto viene calcolata da un tecnico specialista Bastamuffa, che predisporrà un piano di lavoro, sulla base dei risultati delle analisi effettuate. I dosaggi dei materiali, infatti, dipendono dalla gravità e dall’estensione della contaminazione, dall’entità dello squilibrio termico, dal tasso di umidità dell’ambiente ecc. Potrai inoltre applicare i prodotti in autonomia, con il supporto costante del tecnico Bastamuffa.

Il Trattamento Bastamuffa realizza così un cappotto interno, che non presenta discontinuità, in quanto liquido. Non genera perciò punti di giuntura, dove il freddo potrebbe insinuarsi.

Muffa in Casa?

Caso studio di muffa in mansarda: la storia di Michele

La storia di oggi è ambientata in una bellissima villetta, in una località di montagna a 650 metri di altezza.

Chi vive in montagna sa di avere alcuni vantaggi rispetto a chi abita in città:

  • aria più pulita
  • cibo genuino
  • stile di vita meno frenetico
  • il weekend in montagna non è una missione impossibile
  • ecc ecc 🙂

Ovviamente il paese è spaccato a metà tra chi (come me) ama i climi più caldi e chi adora la montagna e le sue temperature.

Chi è nato e vive nei paesi di montagna è sicuramente abituato al clima più freddo e non se ne fa di certo un problema.

Bello vivere in montagna ma in inverno ci potrebbero essere dei disagi e un problema a cui magari non hai mai pensato: il riscaldamento dei locali con pareti rivolte all’esterno, con un clima freddo.

E con riscaldamento intendo l’attenzione particolare che il proprietario deve avere riguardo gli sprechi di energia quando riscalda la casa.

Ci sono tanti metodi per rendere una casa più efficiente dal punto di vista energetico:

  • sistemi di riscaldamento a pavimento, a pellet o caldaie a condensazione, ecc ecc
  • pareti esterne coibentate nel migliore dei modi
  • infissi a doppio o triplo vetro che sigillano perfettamente la stanza

Eppure c’è sempre qualche dettaglio che sfugge e la muffa è sempre in agguato, soprattutto quando si parla di ambienti freddi.

Ti vorrei far leggere la storia da incubo di Michele, che mi ha mandato una richiesta di aiuto via mail tramite, per un problema di muffa in mansarda.

Richiesta email 1

Ricapitolando:

  • casa mansardata in montagna (650mt di altezza)
  • muffa in mansarda che si forma in maniera molto rapida in inverno
  • alto consumo per il riscaldamento per colpa dello scarso isolamento termico delle pareti

Ecco alcune foto che sono “meno gravi” di quello che attualmente appare (come ci scrive Michele).

muffa in mansarda

Il motivo è molto semplice.

Prima di contattarmi, il 95% delle persone ha già fatto i “suoi” tentativi per eliminare la muffa.

Alla fine la macchia può anche sparire o ridursi dal punto di vista estetico.

Sfortunatamente i rimedi utilizzati non igienizzano le zone colpite dalla muffa e quindi nel giro di pochi giorni si riforma più spessa di prima.

Pulire la muffa e poi ritorna. Sarà capitato anche a te una situazione simile!

La mia valutazione per questo caso di muffa in mansarda

La richiesta di Michele è chiara e non lascia spazio a dubbi :

  1. Bloccare l’avanzata costante della muffa in mansarda
  2. Applicare una protezione termica alle pareti
  3. Rendere le stanze meno fredde in inverno

Tutto questo, e anche di più, si può ottenere con un ottimale trattamento isolante con i giusti principi attivi.

Come ci ha spiegato Michele, il tetto è stato realizzato in cemento, quindi non offre una barriera contro il freddo in inverno (anzi).

Ma il nostro primo problema adesso è sbarazzarci della muffa, che si forma nel giro di pochi giorni anche dopo averla “pulita”.

Come sono intervenuto in questo caso di muffa in mansarda

In questo caso il quadro della situazione ”muffa in mansarda” è chiaro.

Il trattamento che abbiamo consigliato a Michele è composto da 3 fasi :

  1. disinfettare immediatamente la muffa con un prodotto ecologico ed efficace (niente spray tossici con candeggina che lasciano l’odore per giorni e corrodono il muro)
  2. applicare un microrivestimento termico su tutta la mansarda per bloccare lo sfogliamento delle vecchie vernici indebolite e isolare le pareti dal freddo prima della finitura
  3. a seconda del risultato e la spesa prefissati, ho consigliato di usare una finitura termica all’altezza della situazione per risolvere definitivamente il ponte termico (attenzione al fai-da-te, non basta comprare una termica a caso e metterla sul muro freddo!)

Risultato :

Muffa eliminata (davvero) e mansarda isolata dal freddo senza fare lavori di muratura o applicare costosi pannelli isolanti.

Giuseppe Tringali - Bastamuffa.com

Dal 2010 Bastamuffa aiuta le famiglie italiane a liberarsi della muffa:

Condividi l'articolo

Una risposta

  1. Buongiorno io ho problemi enormi di muffa in mansarda, pur abitando a Milano. Lei ha un negozio a Milano? Cime faccio a contattarla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I dati della muffa: perché aumentano gli immobili nuovi o ristrutturati con muffa? perché aumenta la sfiducia verso le soluzione temporanee?
SCARICA QUI

e-book sulla muffa

Anche tu ti ritrovi ogni anno alla ricerca di un METODO che funzioni davvero CONTRO LA MUFFA?
SCARICA QUI

Stai pensando di cambiare i mobili ma hai muffa in casa? Scopri come arredare in sicurezza la tua casa, senza più rischiare la muffa...
SCARICA QUI

Articoli recenti

umidità in casa
Prevenzione della muffa

Umidità in casa e muffa

La muffa è un organismo vivente pluricellulare che fa parte della vastissima famiglia dei funghi. Si presenta come un insieme di miceli, che prolifera in

Leggi Tutto »

Seguici sui social
per rimanere sempre aggiornato!

Tante famiglie nel gruppo Facebook Eroi Bastamuffa seguono le nostre dirette domenica alle 14.00!

Più di 8.500 iscritti sul nostro canale Youtube

Siamo appena sbarcati su Instagram!

Parlano di noi