muffa in bagno

Muffa in bagno: perché si forma e come prevenirla

Ogni anno, il problema della muffa si ripresenta, e pensare di risolverlo definitivamente, sembra proprio un’impresa titanica. Ma se disponi dei giusti consigli, eliminare la muffa dal bagno non sarà più un problema 😉 Non sarai più obbligato ad armarti di secchio, pittura, pennelli (e di tanta pazienza) per rivedere le tue pareti di un bianco splendente. 

Convivere con la muffa

Abituarsi a convivere con la muffa è un grave errore, perché questo fungo, cui appartengono moltissime specie, è uno degli inquinanti biologici più pericolosi per la salute dell’uomo e, in particolare, dei bambini e delle persone fragili.

Gli ambienti con elevati tassi di umidità, come bagno e cucina, rappresentano l’habitat ideale per lo sviluppo del miceto, che comunque è in grado di colonizzare anche altre aree della casa, rovinando e imputridendo le superfici. 

Trovarsi in un ambiente con presenza di muffa genera inoltre una sensazione di disagio e degrado generalizzato, che deprezza anche il valore immobiliare dell’edificio. Insomma, le problematiche legate alla muffa sono molte e coinvolgono sia gli aspetti legati alla salute che quelli economici.

Qualunque sia la gravità della situazione nel bagno di casa tua, esistono valide soluzioni per prevenire ed eliminare il problema!

Ma andiamo per gradi, cercando di capire perché e come si forma la muffa in uno dei locali della casa con più alto tasso di umidità: il bagno.

Perché si forma la muffa in bagno?

Come ti ho anticipato, la presenza di muffa in bagno è piuttosto frequente, la possiamo trovare sul soffitto, negli angoli tra pareti e soffitto o addirittura tra le fughe delle piastrelle.

Il bagno è la stanza dove la percentuale di umidità è più elevata: docce e bagni caldi generano vapore acqueo, che si diffonde nella stanza depositandosi su superfici fredde come specchi, maioliche e pareti forma la condensa. L’uso di acqua calda genera un’innalzamento del tasso di umidità e perciò favorisce lo sviluppo della muffa (questo fungo si sviluppa a livelli di umidità tra il 65 e il 95%) Le spore della muffa si nutrono delle goccioline di condensa e grazie a essa producono via via nuove spore. Senza un pronto intervento, la superficie sarà completamente invasa dalla muffa e compromessa in profondità in men che non si dica!

Riconoscerla non è difficile, si presenta inizialmente sotto forma di piccoli punti neri che aumentando formano una macchia molto visibile. A seconda del tipo di muffa, la superficie colpita può avere spore di diverso colore, che corrispondono a diversi gradi di pericolosità. Le muffe più comuni nelle abitazioni sono le muffe nere (aspergillus niger e Phoma), che proliferano in ambienti umidi con temperature comprese tra 10° e 40°. 

Condensa sul vetro della doccia

Come prevenire la muffa in bagno

Ci sono degli accorgimenti che ti consiglio di adottare, che ti consentiranno di prevenire la formazione della muffa in bagno. Si tratta di piccole e buone pratiche comportamentale molto efficaci! Ricordati perciò di: 

  • Aerare frequentemente il bagno, soprattutto in presenza di vapore. Per cambiare l’aria bastano pochi minuti più volte al giorno. Se il bagno è privo di finestre ti consiglio di installare un dispositivo di ventilazione forzata. Dopo aver fatto la doccia lascia la porta chiusa e apri le finestre per qualche minuto, per far uscire all’esterno l’aria carica di umidità.
  • Riscaldare il bagno: prima di fare la doccia o il bagno accendi lo scaldabagno per qualche minuto. Eviterai così lo shock termico tra il vapore caldo e le superfici fredde.
  • Asciuga sempre le superfici bagnate.
  • Chiudi sempre la tavoletta del WC prima di scaricare.
  • Ripara eventuali perdite di acqua dalle tubature.
  • Evita di usare pitture lavabili sulle pareti del bagno, non essendo traspiranti facilitano la formazione di condensa.
  • Non lasciare in bagno panni sporchi, umidi e/o bagnati (cesta della biancheria sporca).

Questi piccoli accorgimenti possono fare molta differenza in bagno e, tutto sommato, non comportano grandi cambiamenti nella quotidianità!

Il bagno, inoltre, è una zona dove igiene e pulizia giocano un ruolo fondamentale per combattere la muffa. La detersione accurata di piastrelle e pavimenti evita il ristagno di umidità e dona un ambiente piacevole e salubre.

Come eliminare la muffa in bagno

Se le azioni preventive non sono state sufficienti o non le hai proprio applicate finora e la muffa in bagno è visibile su pareti, soffitti e altre superfici è il caso di intervenire quanto prima rivolgendoti a professionisti del settore.

Te lo consiglio vivamente, se vuoi risolvere per sempre questo problema. I metodi fai da te per risolvere il problema della muffa purtroppo non sono efficaci, te lo dico per esperienza.

Ti propongo invece di provare il nostro metodo, in grado di estirpare il problema della muffa alla radice! Si, hai capito bene, ti aiutiamo a risolvere una volta per tutte il tuo problema di muffa agendo sulle cause che l’hanno generata!

In che cosa consiste il nostro metodo?

Ti elenco le varie fasi del protocollo Bastamuffa:

  1. Fase 0Analisi della muffa: prevede una valutazione accurata per individuare le cause di formazione della tua muffa in bagno (Proprio così, ogni caso di muffa è unico e va studiato singolarmente!)
  2. Fase 1Disinfettare: si procede a disinfettare subito le aree colonizzate da muffa per impedire la proliferazione delle spore. Questo è il primo e il più importante dei passaggi da applicare perché solo così si distruggono ed eliminano le spore della muffa presenti nei muri ed eviti di allargare il problema, creando delle contaminazioni. L’igienizzazione deve essere effettuata con prodotti specifici, davvero attivi contro le spore della muffa ma che non ti intossichino.
  3. Fase 2Isolare: viene applicato un microrivestimento liquido che protegge le pareti fredde da umidità e condensa.
  4. Fase 3Riequilibrio termico: prima dell’inizio della successiva stagione fredda si provvede a isolare termicamente gli ambienti eliminando le dispersioni di calore.

A dimostrazione della validità e dell’efficienza del protocollo Bastamuffa ti offriamo una garanzia di 10 anni! 

In conclusione…

Se vuoi eliminare la muffa dal bagno o da qualsiasi altro ambiente della casa, affidati a noi! Bastamuffa con un’esperienza decennale in questo settore e insieme possiamo sconfiggerla definitivamente, come è stato per le oltre 13000 famiglie che ce l’hanno fatta ;).

A partire dalla valutazione, al trattamento garantito: tutto verrà deciso insieme.

Io sono pronto ad aiutarti 😉

Richiedi subito la valutazione gratuita del tuo caso di muffa!

Muffa in Casa?

Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Dal 2010 Bastamuffa aiuta le famiglie italiane a liberarsi della muffa:

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I dati della muffa: perché aumentano gli immobili nuovi o ristrutturati con muffa? perché aumenta la sfiducia verso le soluzione temporanee?
SCARICA QUI

e-book sulla muffa

Anche tu ti ritrovi ogni anno alla ricerca di un METODO che funzioni davvero CONTRO LA MUFFA?
SCARICA QUI

Stai pensando di cambiare i mobili ma hai muffa in casa? Scopri come arredare in sicurezza la tua casa, senza più rischiare la muffa...
SCARICA QUI

Articoli recenti

quanto costa bastamuffa
Prevenzione della muffa

Quanto costa Bastamuffa?

Se ti avvicini per la prima volta al trattamento Bastamuffa, sicuramente ti sarai chiesto in cosa consiste e soprattutto… QUANTO COSTA? È mia intenzione fare

Leggi Tutto »

Seguici sui social
per rimanere sempre aggiornato!

Tante famiglie nel gruppo Facebook Eroi Bastamuffa seguono le nostre dirette domenica alle 14.00!

Più di 8.500 iscritti sul nostro canale Youtube

Siamo appena sbarcati su Instagram!

Parlano di noi

Problemi di muffa da condensa?