Come togliere la puzza di muffa da casa tua

Uno degli odori più difficili da rimuovere da casa tua è senz’altro quello della muffa.
Come togliere quindi la puzza di muffa?

Avrai già provato con bicarbonato, limone e tutto quanto rientri nella tipologia “antiodore naturali”.
Poi hai passato in rassegna ogni tipologia di profumatori esistente in commercio, ma niente: l’odore persiste.

Ogni tuo rimedio è stato vano e non sei ancora riuscita a risolvere questo spiacevole inconveniente.

Ecco 5 consigli che ti possono aiutare a sbarazzarti della puzza di muffa una volta per tutte, lasciando in casa solo profumo di pulito negli ambienti dove vivi e senza muffa.

Perchè è importante togliere la puzza di muffa?

puzza di muffa

L’odore di muffa in casa è tanto più di vicino e somigliante ci sia, al tanfo emanato dal bucato bagnato dimenticato per giorni.
Si tratta di una puzza che penetra violentemente nelle tue narici, sensibilizzandole.

D’istinto puoi starnutire per cercare di liberarti dal fastidio e fare così spazio ad aria più pulita.
Se l’odore permane, puoi addirittura non farci più caso per l‘assuefazione che la muffa porta.

Ma è la tua salute ad essere seriamente compromessa se non intervieni prontamente per neutralizzarlo.

Quando si sente puzza di muffa nell’aria è perchè le spore hanno già attaccato superfici adatte per svilupparsi.
Magari non puoi ancora vedere puntini e macchioline perchè nascoste ai tuoi occhi chissà dove, ma una cosa è certa: andranno scovate il prima possibile per evitarne la diffusione.

Con l’aiuto di 5 suggerimenti facili, puoi togliere la puzza di muffa all’istante, con semplici accortezze.
Ma i risultati non reggeranno nel tempo se non intervieni in maniera definitiva sul problema della muffa.
Eliminando la muffa, non ci sarà più odore di muffa e nessuna altra traccia della sua presenza e potrai finalmente respirare aria pulita nella tua casa 😉

#1. Trova la fonte dell’odore

Se appena metti piede in casa senti puzza di muffa, potrebbero esserci problematiche riguardanti la struttura della casa, come una perdita o umidità accumulata nelle pareti.

Un odore isolato in una stanza è più facile da debellare perchè circoscritto.
Segui la pista dell’odore e scova l’origine 😉

Controlla con attenzione tutte le zone soggette ad umidità come le docce, dietro ai servizi igienici e sotto i lavandini perchè anche una piccola perdita può creare un cattivo odore di muffa.

Anche dietro i mobili è facile trovare la muffa che sta crescendo, soprattutto se si trovano in pareti rivolte verso l’esterno, più fredde e che possono sviluppare condensa.  

#2. Apri le finestre e fai muovere l’aria

Gli odori di muffa hanno generalmente maggiori probabilità di svilupparsi in ambienti bui, umidi o caldi. 

Fai entrare aria fresca aprendo le finestre più volte durante il giorno, anche in inverno.
Bastano anche solo pochi minuti 😉

Tenendo gli ambienti ben ventilati farai uscire l’aria viziata e così se ne andranno via gli odori, anche quelli della muffa, se ci sono.
Apri anche armadi, armadi e cassetti per aerare anche questi spazi chiusi.

Arieggiare non è un metodo risolutivo nei confronti della muffa perchè non agisce sulle cause che la formano ma evita almeno l’accumulo di odori molesti, che sennò saresti costretto a respirare.

Dove l’umidità è molto elevata per più giorni (superiore al 60%) e il solo arieggiare non aiuta, puoi azionare un ventilatore o un deumidificatore per far muovere l’aria.
Questa azione, nel caso sia presente muffa non è consigliabile.

Aumentando il ricircolo di aria, cresce anche la possibilità che le spore della muffa trasportate dall’aria, si possano trasferire in altre zone, contaminandole.
L’alta concentrazione di spore così formata e la sua diffusione, risultano dannose per la salute e ben più difficili da debellare in maniera definitiva.

Anche quando cucini utilizza sempre la cappa aspirante e dove non è possibile aprire le finestre, attiva un’aspiratore. 

#3. Rimuovi la polvere

Molta polvere può causare odore di muffa.
La pulizia risulta quindi fondamentale per evitare odori molesti, prestando particolare attenzione agli angoli e dove la polvere si può insinuare, come sui tappeti.

#4. I purificatori d’aria, un valido aiuto contro gli odori

Ci sono varie tipologie di purificatori di aria con filtri di tutti i tipi.
Quelli HEPA possono rimuovere oltre il 99% delle particelle nell’aria, tra cui spore di muffa e minuscole particelle di polvere. 
Alcuni hanno anche filtri specializzati per rimuovere gli odori.

#5. I rimedi naturali per togliere la puzza immediatamente


I rimedi naturali valgono sempre e all’occorrenza ti consentono almeno una tregua 😉
Acqua dove hai fatto bollire scorze di limone, l’aceto e il bicarbonato di sodio sono degli ottimi ottimi neutralizzatori di odori e possono aiutare a rimuovere anche la puzza della muffa

Sono ecologici e sicuri da usare ma non risolvono il problema definitivamente e nel giro di poco, ti ritrovi daccapo.

Come togliere la puzza di muffa per sempre?

I consigli sopra citati possono darti un aiuto temporaneo ma non puoi resistere per molto se non tratti il problema definitivamente.

L’odore della muffa negli ambienti è un sentore da prendere seriamente in  considerazione perchè se compare è perchè la muffa già c’è.

La soluzione?
Scovare la muffa.

Ecco come fare:

  1. segui la scia odorosa e ispeziona da dove proviene;
  2. se necessario sposta mobili, smonta armadi ma trovala;
  3. quando l’avrai trovata, agisci con una pulizia specifica per la muffa.

Non utilizzare candeggina e altri rimedi smacchianti che tolgono la macchia ma non le spore della muffa.
Di fatto, sono rimedi che promettono tanto contro la muffa ma in concreto non fanno proprio nulla se non intossicarti e allargare il problema 🙁

E’ possibile invece eliminare la muffa con un rimedio naturale, attivo contro la muffa e le sue spore, adatto sia per superfici legnose che murarie.
Si tratta del kit bloccamuffa.

Blocca subito la muffa e igienizza i muri con il nostro KIT BLOCCAMUFFA

Applicalo ovunque ce ne sia bisogno, anche a scopo preventivo e l’odore di muffa scomparirà così come la muffa 🙂

Le buone abitudini di arieggiare, azionare deumidificatori in presenza di alta umidità valgono sempre ma avendo igienizzato, non dovrai più perdere neanche un minuto del tuo tempo per “sopravvivere” all’odore.
E finalmente la tua casa profumerà di pulito.

Riprendi possesso di una casa senza muffa, libera dagli odori tossici delle sue spore e vivi bene con la tua famiglia.
Sempre al tuo fianco nella lotta contro la muffa 🙂

A presto,
Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su