Vernice termoisolante per combattere la muffa: tutta la verità su un prodotto che non sempre risolve

Un prodotto di ultima generazione con tecnologie avanzate e sempre più innovative, che promette miracoli nel campo edile: la vernice termoisolante. Creata e testata in laboratorio con proprietà anticondensa, viene spesso utilizzata per contrastare la formazione della muffa.
Ma funziona davvero contro la muffa?

Chi ancora non ne conosce gli effetti ma vorrebbe saperne di più, chi l’ha provata per eliminare la muffa e c’è anche riuscito e chi invece l’ha applicata sul problema ma non ne ha evitato il ritorno, la verità sulle pitture termiche è ancora un mistero.

In questo articolo troverai la risposta che cerchi a questo dilemma e cosa invece è importante fare per eliminare la muffa, prevenendone il ritorno 😉

I 7 principali dubbi sull’utilizzo della vernice termoisolante contro la muffa

dubbio sulla vernice termoisolante

La mia esperienza decennale nei trattamenti antimuffa e tutto quello che la riguarda, mi ha permesso di raccogliere i 7 dubbi comuni che i clienti mi hanno posto in questi anni, riguardo le vernici termiche e sul loro utilizzo nei confronti della muffa.
Ne tratterò uno ad uno, così ogni dubbio sarà presto risolto 😉



Perchè la muffa si forma ogni volta sempre in quel punto preciso?


Devi tenere presente che la muffa si forma con il verificarsi di una o più di queste particolari condizioni, come:

  1. scarsa aerazione,
  2. eccesso di umidità,
  3. bassa temperatura all’interno degli ambienti abitativi ,
  4. scarso o inesistente isolamento termico sui muri esterni,
  5. presenza di ponti termici.

Il fatto che compaia sempre negli stessi punti, in angoli e in determinate pareti non è quindi un caso. Quelle zone della casa risultano più fredde, umide e meno isolate e costituiscono quindi l’ambiente ideale per lo sviluppo delle spore della muffa.

C’è differenza tra una vernice termoisolante e una pittura antimuffa?


Le pitture in generale si utilizzano per rimettere a nuovo l’estetica di una casa.

La pittura termoisolante oltre ad imbiancare come le altre è arricchita da microsfere con potere isolante, in grado di coibentare gli ambienti.
In commercio ce ne sono di vetro, ceramica o perlite, e ognuna ha delle proprie caratteristiche

La particolarità delle pitture termiche è che puoi isolare intere stanze, in pochissimi millimetri di spessore e con solo 2 o 3 mani di prodotto.
Se la muffa è già presente, prima di procedere all’isolamento termico degli ambienti, dovrai prima opportunamente igienizzarla con prodotti disinfettanti.

La pittura antimuffa è una normale vernice traspirante a cui è stato aggiunto un principio attivo, chiamato biocida, che NON permette però un isolamento termico. La sua funzione è solo quella di disinfettare eventuali microorganismi dannosi presenti sulle superfici murarie e ridare nuovo colore alle stanze trattate.

L’azione del biocida rimane circoscritta a livello superficiale e solo dove viene applicato. Non arriva infatti a distruggere anche le spore della muffa radicate in profondità, negli strati murari, e con il ripresentarsi delle condizioni favorevoli allo sviluppo, la muffa si riforma, anche dopo breve tempo.

Ora avrai più chiaro quali sono le importanti differenze tra la vernice termoisolante e le tradizionali antimuffa. Se il problema è la muffa, isolare gli ambienti potrebbe essere la soluzione al tuo problema.


Perchè con una normale pittura antimuffa si riforma la muffa?

Dentro una pittura antimuffa solitamente c’è un biocida, principio attivo che ha lo scopo di neutralizzare un organismo nocivo, come le spore della muffa. Purtroppo però nemmeno la migliore pittura antimuffa è in grado di prevenire le cause che generano la muffa.
Una delle condizioni che concorre allo sviluppo della muffa in casa è la condensa, dovuta all’alta umidità negli ambienti, mancata o insufficiente areazione, differenze importanti di temperatura tra un muro freddo esterno e pareti calde all’interno.

Una tradizionale vernice antimuffa NON agisce contrastando lo sviluppo di condensa negli ambienti, pertanto non riuscirà neanche a prevenire lo sviluppo della muffa. Altri prodotti sono in grado di farlo, come le vernici termoisolanti.

Perchè la muffa si forma dopo aver sostituito gli infissi?

Non hai mai avuto problemi di muffa, ma da quando hai sostituito i vecchi serramenti con quelli nuovi a “taglio termico”, la muffa si è formata nel giro di poche settimane.

Non potrai crederci ma il serramento che hai appena sostituito, poco efficiente e coibentante, favoriva però un ricircolo d’aria. E proprio perché non sigillava perfettamente, la muffa non si sviluppava.
Cambiando l’efficienza termica del serramento, le condizioni si sono modificate. Gli ambienti domestici rimangono “sigillati”, aumentando così di fatto l’umidità interna, favorendo così lo sviluppo della muffa.

Ecco per quale motivo si può formare la muffa, dopo aver cambiato gli infissi 🙁


Qual è il periodo giusto per applicare trattamenti contro la muffa?

Cambio di stagione, abbassamento delle temperature e piogge abbondanti, sono solo alcuni dei fattori che incorrono nello sviluppo della muffa. E proprio con l’avvicinarsi dell’inverno che la muffa comincia a comparire.


Ma quando è più opportuno trattare la muffa: aspettare la primavera o agire subito?

  1. Aspettare la primavera per trattare la muffa
    Magari è passato appena qualche mese, da quando hai imbiancato per ravvivare la tua casa di nuovi colori ed ecco che la muffa compare. Preferiresti aspettare “tempi migliori” per trattare la muffa. Senza: bambini per casa che non ti lascerebbero lavorare, dover raffreddare gli ambienti per asciugare i prodotti, arieggiare per non respirare prodotti tossici te e la tua famiglia.

    Ma aspettare la bella stagione comporta un aumento della muffa anche considerevole e più difficoltà per eliminarla.

    Senza contare che chi fa questo tipo di riflessione, non ha ancora ben chiaro cosa sia la muffa e i danni che può creare alla salute delle persone. Infatti, la muffa si diffonde e più aumentano le possibilità di dover convivere con sintomatologie legate all’esposizione alla muffa.
    Un vero e proprio guaio.

    Sei sicuro che meriti aspettare?
  2. Trattare la muffa subito
    Questa è la miglior scelta che puoi fare per il tuo bene e per quello della tua famiglia. Se agisci subito, nell’immediato, appena vedi i primi cenni di muffa sulle pareti o cominci a sentire l’odore e riesci a scovarla, eviti alla muffa di avanzare.
    Poco tempo e fatica per trattarla e ambienti sanificati senza muffa che ti salveranno la salute

    Meglio ancora sarebbe prevenirla con trattamenti adatti, che agiscano sulle cause, evitando quindi che si formi come le vernici termoisolanti.

    Hai provato in tutti i modi a far sparire la muffa ma è ancora lì? La tua famiglia è in pericolo!

    Scarica Gratis il nostro Ebook e scopri come eliminare definitivamente la muffa!


Con cosa trattare la muffa?

Fino ad ora, i prodotti che hai usato non ti hanno permesso di risolvere. Da una parte i prodotti chimici, come candeggina e spruzzini acquistati al supermercato, che oltre all’odore terribile che sei stato costretto a sentire durante il trattamento, altro non hanno fatto. E dall’altra, prodotti naturali che non ti hanno intossicato, ma contro la muffa non sono bastati.

Gli spray antimuffa hanno un solo principale ingrediente: l’ipoclorito di sodio, il principio attivo che compone anche la candeggina. Il suo scopo è solo quello di sbiancare la superficie trattata. E nel caso specifico della muffa, non arriva a disinfettare in profondità le spore e la muffa così ritorna.

Per risolvere la muffa in maniera definitiva non basta solo cancellare la macchia e igienizzare ma soprattutto agire sulle cause che le permettono di svilupparsi.

La vernice termoisolante si può colorare?

Una comune idropittura non ha nessuna limitazione nella colorazione: ha delle proprie cartelle colori e da lì puoi scegliere quello che più desideri ;). Ma non coibenta e non risolve il problema della muffa 🙁

Le pitture termiche in commercio, sono disponibili solo bianche e l’unico modo che hai per poterle colorare è dosando a tuo piacere i coloranti. Ma se decidi di procedere per questa soluzione, ci sono delle problematiche da calcolare:

  1. il colore che arrivi a creare non sarà riproducibile, per cui quando dovrai ritoccare la differenza cromatica si noterà;
  2. puoi arrivare solo a tonalità pastello perchè partendo da una base bianca i colori forti non riesci a realizzarli.

Riassumendo: la vernice termoisolante si può colorare ma con dei limiti.

La vernice termoisolante in un trattamento garantito contro la muffa: è possibile?


Da quanto è emerso dai miei 10 anni di esperienza contro la muffa, le pitture termiche sono dei validi aiuti, ma per quanto efficienti, non sempre possono bastare a risolvere definitivamente il problema. Molto dipende dal recupero termico che può garantire quella determinata pittura.

Se la vernice termoisolante arriva a compensare lo sbalzo termico dovuto ai ponti termici o al mancato o insufficiente isolamento dell’abitazione, potrebbe anche risolvere il problema, isolando la parete, dopo una corretta igienizzazione della muffa prima. Ma se l’intervento della pittura, risulta essere insufficiente contro problematiche coibentative della casa, si avrà ancora uno scompenso termico ( anche se inferiore a prima) che NON ti permetterà di eliminare il problema definitivamente.

Da 10 anni il mio solo obiettivo è sempre stato quello di raggiungere risultati definitivi contro la muffa. E ci sono riuscito.
Così è nata la soluzione: Bastamuffa, un metodo garantito 5 anni in grado di agire sulle cause scatenanti la muffa.
Ma per farlo è importante definire ogni situazione di muffa specifica, solo così posso aiutarti al meglio 😉

Con la valutazione gratuita della muffa, in soli 5 minuti, riesco a comprendere la tua situazione specifica, grazie alle foto che mi invierai e dalle risposte date ad un semplice questionario online.

Approfondimento –> come funziona la valutazione gratuita della muffa

Muffa in Casa?


IN CONCLUSIONE

La vernice termoisolante costituisce un elemento importante nel trattamento risolutivo contro la muffa. Adottata anche da Bastamuffa, non è però l’unico passaggio.

Prima è importante capire le cause che hanno permesso alla muffa di svilupparsi nella tua casa, grazie alla valutazione gratuita della muffa. E solo dopo, io e i miei tecnici abbiniamo i prodotti del trattamento Bastamuffa, arrivando così al trattamento con garanzia 5 anni che ti permette di risolvere definitivamente il problema. Solo così, puoi essere certo del risultato.

A presto,
Giuseppe Tringali

giuseppe tringali
Giuseppe Tringali - Bastamuffa.com

Giuseppe Tringali - Bastamuffa.com

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su