Sali antiumidità per risolvere la muffa: servono davvero?

sali antiumidità per eliminare la muffa

Scopri tutta la verità sui sali antiumidità per risolvere la muffa e come invece influiscano negativamente sul tuo badget famigliare

Le hai provate davvero tutte contro la muffa e tra le tante iniziative che ti sono capitate a tiro, c’è anche quella di utilizzare i sali antiumidità per risolvere la muffa.

Ti è sembrata una buona idea anche perchè in inverno ti accorgi che quando chiudi le finestre iniziano a bagnarsi i vetri, i pavimenti e, spesso sono umidi anche i vestiti dentro gli armadi e i cassetti.

siamo operativi

Perchè non usare allora i sali assorbiumidità per risolvere la muffa?

Ecco i vantaggi dei sali assorbi umidità:

  1. costano relativamente poco
  2. assorbono l’umidità dagli ambienti dove vengono collocati, raccogliendo acqua (i sali difatti si tramutano in acqua quando assorbono l’umidità dagli ambienti)
  3. si trovano ovunque, in qualsiasi supermercato

Tutto questo nel vano tentativo di tenere a bada il fenomeno della condensa dovuta all’eccesso di umidità e soprattutto la muffa

sali antumidità per risolvere la muffa
Umidità in eccesso condensata sui vetri delle finestre

Questa è una normale reazione fisica che capita quando l’umidità nell’aria è molto alta e non c’è un sufficiente ricambio d’aria.

Fin qui, tutto chiaro.

Alla fine è solo un fastidio che si ripete ogni inverno e i pavimenti e le finestre si possono sempre asciugare, dopotutto!

Quando i sali antiumidità per risolvere la muffa non bastano per bloccare l’eccesso di umidità negli ambienti e lo sviluppo della muffa

“Sai cosa succede quando l’umidità in eccesso incontra una stanza con pareti rivolte all’esterno FREDDE e quindi POCO ISOLATE?”

Si forma la muffa da condensa.

“Come si può misurare l’umidità di un ambiente?”

Tramite un igrometro che misura in percentuale l’umidità ( tasso di umidità) presente negli ambienti dove vivi e quello atmosferico esterno, dipende dove lo posizioni.

igrometro
Questo è un igrometro digitale che misura il tasso di umidità.

Anche senza uno strumento di questo tipo, l’eccesso di umidità si fa sentire.
Lo puoi “percepire a pelle”.

Tuttavia saperlo, ci permette di capire se siamo collocati nel range garantito o se oscilliamo in eccesso o in difetto.

Devi sapere che per la nostra salute e la salubrità degli ambienti l’umidità ottimale ha valori che variano tra il 40 e il 55% massimo di umidità.

Ancora ad oggi nei nostri ambienti c’è un eccesso di umidità che potrebbe tramutarsi in muffa.

La mancanza di aerazione, di un’adeguata coibentazione degli ambienti abitativi possono incentivare lo sviluppo della muffa, purtroppo.

Rimedi come i sali antiumidità per risolvere la muffa, sono del tutto efficaci?

Una ricerca realizzata nell’ultimo semestre del 2019 su 1.947 famiglie ha messo in evidenza che, per contrastare l’umidità negli ambienti abitativi (e di conseguenza la muffa), le persone compiono azioni comuni e acquisti periodici di materiali che pensano siano validi, nel tentativo di risolvere la situazione.

Ecco cosa è emerso.

test famiglie

I rimedi di “primo soccorso” adottati sono principalmente due:

  1. arieggiare
  2. acquisto di sacchetti, sali antiumidità e deumificare la casa

rimedio – “ARIEGGIARE

Peccato che non sempre è possibile, soprattutto in pieno inverno e non per troppo tempo, sennò ci si ammala!
Soprattutto se hai bambini o anziani in casa.

Una precisazione: APRIRE LE FINESTRE non vuol dire ARIEGGIARE o cambiare l’aria in casa.

Questo si chiama “FINTO ARIEGGIARE!”

Un ricambio d’aria si fa quando esce l’aria viziata ed entra aria pulita.
Solo così si disperde l’umidità in eccesso.

Aprire la finestra della camera e poi chiudere la porta per non far entrare il freddo è un comportamento sbagliato e favorisce ulteriormente la condensa e rende l’ambiente più freddo.

2° rimedio – ACQUISTO SACCHETTI, SALI e KIT ASSORBIUMIDITA’

Sono carini, economici e spesso profumati.

Si piazzano nei punti strategici della casa sperando che “asciughino” la casa raccogliendo tanta acqua.

A cosa servono gli assorbi umidità?

Come dice la parola, servono a ridurre il tasso di umidità dell’ambiente raccogliendo l’acqua presente nell’aria in una vaschetta.

Il tutto senza usare dispositivi elettrici.

Questi oggetti finiscono il loro compito quando i sali si sono sciolti.
Questo comporta che in pieno inverno, quando c’è più umidità e si può arieggiare di meno, si rende necessario un continuo acquisto di ricariche per mantenere un minimo di risultati.

Se sei in affitto e non puoi investire per un deumidificatore elettrico o un trattamento risolutivo definitivo, può essere una soluzione tampone per qualche mese.

“Cosa fare quando hai molta umidità e nonostante gli acquisti in sali assorbiumidità cominci a vedere qualche macchia di muffa?”

Per quanto ogni settimana in pieno inverno, ti vedi costretto a comprare ogni settimana sempre più bustine di assorbi umidità da mettere nei cassetti, nell’armadio e nel resto della stanza, il risultato contro la muffa non arriva.

Dalla ricerca è emerso che su 1.947 famiglie con età media tra i 30 e i 55 anni con almeno un bambino in casa, la risposta è stata 100/150 euro al mese di media)

Non ci potevo credere!

In un inverno queste famiglie avevano speso più di 500 euro per comprare assorbiumidità che toglievano qualche bicchiere d’acqua dall’aria ma non potevano di certo risolvere il problema alla radice.

Figurati per più anni!

“Davvero ti conviene spendere soldi inutilmente per non ottenere risultati piuttosto che agire per eliminare le cause del problema?”

Non solo i sali antiumidità per risolvere la muffa non sono quindi la soluzione ma la muffa può addirittura creare problemi alla salute

Eh sì, le persone che vivono a stretto contatto con la muffa possono avere degli effetti negativi (e anche molto gravi)sulla salute.

Ecco rappresentati in maniera semplice gli effetti negativi che la muffa ha sul nostro organismo.

effetti della muffa

E purtroppo dobbiamo anche aggiungere patologie respiratorie croniche come ASMA, RINITE ALLERGICA, BRONCHITE, BRONCOSPASMO, BPCO e altri fastidi ricorrenti come interminabili raffreddori e tosse persistente.

Come sempre ti pongo la stessa domanda alla fine dei miei articoli:

“Quanto hai speso l’anno scorso per colpa dell’alto tasso di umidità negli ambienti dove vivi?”

E nel malaugurato caso che tu abbia qualche macchia di muffa…

“QUANTO HAI SPESO L’ANNO SCORSO PER COLPA DELL’UMIDITÀ’ e DELLA MUFFA DA CONDENSA?”

Nel caso tu abbia muffa e alla luce dei fatti riportati, sarai d’accordo con me che i sali antumidità per risolvere la muffa non sono la soluzione definitiva al problema.

“Quindi devo tenermi la muffa?”

Assolutamente no perchè la soluzione alla muffa esiste.

Se sei ancora alla ricerca della soluzione contro la muffa, ECCOMI!

aiuto contro la muffa

Quale soluzione allora contro la muffa? Bastamuffa!

Tenere sotto controllo il tasso di umidità che hai in casa è tra gli aspetti fondamentali per cercare di prevenire la muffa.

Purtroppo però non l’unico.
Incidono difatti altri fattori, quali:

  • temperatura
  • eventuali ponti termici e mancata coibentazione
  • sbalzi di temperatura
  • mancata o insufficiente areazione

Quindi la soluzione non è tanto vedere la vaschetta piena di acqua assorbita dall’ambiente ma agire per trovare la cause del problema e bloccarlo sul nascere.

Altrimenti è come buttare soldi in un pozzo senza fondo!

I sali assorbi umidità quindi sono accessori utili per migliorare il benessere in casa e proteggere vestiti e armadi fino a quando rimangono una spesa contenuta ma non quando diventa continuativa e la muffa comunque compare 🙁

Infatti non sono la SOLUZIONE per la muffa da condensa e per un elevato livello di umidità.

Riepilogando la questione muffa…

muffa
La condensa e l’alta percentuale di umidità negli ambienti può incentivare lo sviluppo della muffa

Un valido aiuto per capire di più la tua muffa: il Kit di Analisi

“Perchè analizzare la muffa?”

Le muffe però non sono tutte uguali.

Forma, colore, estensione possono fornire dati importanti riguardo la muffa e alla sua manifestazione, meno riguardo l’entità e alla gravità della situazione presente nei tuoi ambienti abitativi.

Infatti, la muffa ha origine dalle spore che sono invisibili e che sono naturalmente nell’aria che respiri.

Il kit di analisi BASTAMUFFA è in grado di ricercare proprio le spore presenti nei tuoi ambienti, fornendoci dati importantissimi circa la tua muffa e su come risolverla.

kit di analisi
Se vuoi saperne di più o acquistarlo, clicca qui: KIT ANALISI Bastamuffa

Il Kit di analisi comprende:

  1. igrometro, per ricercare l’umidità e la temperatura dei tuoi ambienti ( come detto prima, elementi importanti per lo sviluppo ella muffa)
  2. piastre Petri. Scatoline di plastica con all’interno un terreno nutritivo per le sole muffe che ci consentono di avere dati reali sul grado di contaminazione dell’aria tramite prelievi
  3. campioncini da provare delle 4 fasi del trattamento BASTAMUFFA per considerare come agiscono sulla tua muffa permettendoti di capire di più l’efficacia dei passaggi operativi previsti per mettere ko la muffa, una volta per tutte
  4. un tecnico che dopo 8 gg di “raccolta dati” elaborerà con te il piano di lavoro Bastamuffa

Agire subito contro la muffa: Kit Igiene Muffa

Se 8 gg per te sono troppi per la raccolta dati della tua muffa ma vuoi agire subito, ora, contro la muffa, ho messo a punto per te il Kit Igiene Muffa.

Tutto quanto ti possa servire contro la muffa per non respirarne più le spore tossiche bensì aria pulita.

Il prodotto miracoloso è Muffamed Silver: completamente atossico, senza candeggina, additivato con ioni di argento che agisce neutralizzando le spore della muffa, distruggendole.

Un kit, una soluzione attiva e veloce contro la muffa.

Anche in questo caso, un tecnico BASTAMUFFA ti guiderà all’utilizzo e al piano di lavoro previsto per eliminare la muffa definitivamente e con prodotti che consentano la garanzia di 5 anni.

kit igiene muffa
Se vuoi saperne di più o vuoi acquistarlo, clicca qui: KIT IGIENE MUFFA

Se ne hai provate tante senza risolvere, richiedi la valutazione gratuita della muffa

Parlare con qualcuno di competente in materia, con esperienza e senza farti perdere tempo prezioso ( visto che ne hai già perso molto) con la paura che hai ancora di sbagliare, ti sembra la miglior soluzione, compila allora il questionario di valutazione.

Entro 24/48 h un tecnico ti contatterà e ti guiderà al trattamento Bastamuffa per arrivare alla risoluzione totale del problema di muffa con un piano di lavoro su misura e garantito

questionario di valutazione
Se vuoi saperne di pi o vuoi accedere clicca su: questionario di valutazione

Tutte le armi contro la muffa a tua disposizione

GRUPPO FB ” Come eliminare la muffa con gli Eroi di BASTAMUFFA”

Se hai ancora bisogno di capire meglio su come agisce Bastamuffa e preferisci non fidarti alla cieca, puoi entrare nella nostra community FB ” Gli eroi di Bastamuffa”.

Domande e risposte sono all’ordine del giorno e spesso sono proprio i clienti Bastamuffa che rispondono 🙂

FAQ SULLA MUFFA

Se sono ancora tante le domande che ti assillano sulla muffa e solo sapendone più di uno scienziato potresti sentirti al sicuro, segui le FAQ di Bastamuffa.

FAQ
Clicca nelle FAQ per leggere le risposte alle tue domande

Spero di averti dato tutti gli strumenti in mio possesso e messi a tua disposizione per arrivare al fine ultimo.

Eliminare la muffa, senza prodotti tossici, per sempre e con un trattamento garantito 5 anni.

A presto,

Giuseppe Tringali
Giuseppe Tringali - Bastamuffa.com

Giuseppe Tringali - Bastamuffa.com

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su