muffa sul soffitto

Muffa sul soffitto : perché si forma e come risolvere il problema!

Ti è mai capitato di ritrovarti con il soffitto a strisce bianco-nere come se qualcuno avesse volutamente disegnato quelle linee ?

muffa soffitto

Potrei mostrarti decine di foto di muffa sul soffitto inviate dai nostri clienti che hanno richiesto la valutazione gratuita della muffa.

Perché succede questo?

Come sono composti i soffitti?

Scopriamo prima di tutto di cosa sono composti i nostri soffitti:

Il soffitto moltissime volte non viene coibentato in maniera ottimale. Accade così che in inverno, quando chiudiamo le finestre, accendiamo i riscaldamenti e magari arieggiamo poco, si formino delle strisce nere.

Può succedere questo : (video)

https://www.youtube.com/watch?v=uZ0ZFSout2Y

Disgustoso vero ?

La prima cosa che le persone fanno quando si trovano di fronte a una situazione così è cercare di eliminare le macchie di muffa con acqua e candeggina, senza approfondire le cause che l’hanno generata.

Muffa sul soffitto: cause

Possiamo innanzitutto individuare due casi:

  • la muffa compare negli angoli della stanza e da qui si diffonde sul soffitto
  • la muffa aggredisce esclusivamente il soffitto. 

Il soffitto è una porzione di muro della camera sottovalutata da chi ha già problemi di muffa negli angoli e sulle giunture. In questi casi non viene preso in considerazione il fatto che anche il soffitto deve essere trattato in modo adeguato, per scongiurare la diffusione della muffa. La stanza è un tutt’uno e le parti che la compongono devono essere tutte perfettamente isolate.

Il soffitto è la parte più alta, che viene raggiunta dall’aria calda che dal basso sale verso l’alto. Se decidiamo di tralasciare questa parte, non facciamo altro che spostare il problema della muffa dagli angoli al soffitto stesso. È fondamentale perciò trattare tutte le pareti della stanza aggredita dalla muffa e non solo le porzioni dove il problema è visibile.

Molte volte la muffa si forma direttamente e prevalentemente sul soffitto. Questo è principalmente il caso di abitazioni che si trovano all’ultimo piano. La presenza di travi metalliche nel soffitto non fa che aggravare la situazione, quando è presente uno scarso livello di isolamento. In inverno, infatti, si vengono a creare delle strisce nere che ricoprono tutta la lunghezza del muro, in corrispondenza delle travi. Anche in questo caso è sconsigliato intervenire esclusivamente ove il problema è visibile e invece è indicato trattare tutta la parete per evitare di spostare il problema.

Le cause della muffa sul soffitto sono da imputare in sostanza:

  • ad un cattivo isolamento termico
  • alla presenza di elevata umidità
  • alla scarsa aerazione.

Scarica Gratis il nostro Ebook per sapere come si forma la muffa!

Muffa sul soffitto e pitture termoisolanti

Abbiamo fin qui visto che per poter sconfiggere il problema della muffa sul soffitto dobbiamo isolare adeguatamente le pareti della stanza. Il metodo più consigliato è utilizzare le pitture termoisolanti.

Più la striscia nera è marcata, più dovrai isolare il soffitto con un buon prodotto.

Se utilizzi infatti una pittura termoisolante economica su un soffitto fortemente aggredito dalla muffa, la durata del trattamento sarà inevitabilmente breve.

Perchè?

Il prodotto applicato ti permetterà di recuperare solo parzialmente il ponte termico e quindi al primo freddo si riformerà la condensa e di conseguenza la muffa.

In questi casi la fase di preparazione del fondo è fondamentale per ottenere un buon risultato.

Ecco alcuni errori che devi assolutamente evitare:

  1. pulire con candeggina o spray antimuffa a base di cloro (ipoclorito di sodio)
  2. imbiancare il soffitto con il solito traspirante antimuffa
  3. applicare contropareti in cartongesso o pannelli isolanti per nascondere il problema

Se ci troviamo di fronte a un soffitto così freddo, al punto da generare la formazione della muffa in corrispondenza delle travi portanti, è necessario isolare l’intera stanza con il trattamento più efficace.

Se c’è la muffa sul soffitto, perché trattare tutta la stanza? 

Come abbiamo visto in precedenza è fondamentale considerare la stanza globalmente, come un unicum. Il motivo è molto semplice e ora lo approfondiremo.

Innanzitutto dobbiamo aver ben chiaro in mente che le pitture termoisolanti non funzionano come i famigerati pannelli isolanti (cappotto).

Non si può paragonare un materiale che ha uno spessore di centimetri con una pittura che non ne ha.

Come otteniamo quindi il risultato senza spessore ?

Sfruttando il potere riflettente delle pitture termoisolanti.

Immagina di versare del caffè bollente dentro un thermos, il contenitore che mantiene la temperatura dei liquidi.

Nota bene: il thermos non ha potere riscaldante o raffreddante ma semplicemente mantiene la temperatura a lungo.

Ovviamente a patto che tu chiuda il tappo.

Eh si, perché molti clienti quando notano un puntino di muffa sul muro mi chiedono (giustamente) perché mai dovrebbero pitturare il soffitto e tutte le pareti interne con i prodotti termoisolanti.

Per rispondere mi aiuto con l’esempio del thermos.

Quando togliamo il tappo al thermos in pochi minuti si disperde il calore catturato dal recipiente.

Lo stesso accade quando togli il coperchio della pentola di acqua che sta bollendo.

Ecco, anche nella tua camera da letto, se non pitturi le 4 pareti e il soffitto avrai lo stesso risultato.

Il calore si disperderà e l’effetto del trattamento risulterà più che dimezzato.

Molti clienti che hanno provato il fai-da-te (molto rischioso con questi prodotti) hanno avuto spiacevoli conseguenze.

Chi ha pitturato l’angolino colpito da muffa e nient’altro ha avuto lo stesso identico problema pochi centimetri fuori dalla zona verniciata con pittura termoisolante.

Insomma, qualunque sia il trattamento che sceglierai, di una cosa devi “rassegnarti” : se vorrai ottenere il massimo dei risultati con una pittura termoisolante, dovrai pitturare l’intera camera, comprensiva delle quattro pareti più il soffitto.

Del resto abbiamo visto come l’aria calda, essendo più leggera, vada verso l’alto. Se non trova una superficie riflettente, si disperderà nel soffitto e non tornerà in basso.

Cosa che invece accade quando l’intera stanza viene trattata con disinfettante, fondo e pittura termoisolante.

Nel caso del nostro soffitto a strisce nere, sarebbe una pessima idea pitturare in maniera chirurgica solo la parte colpita.

La muffa si sposterebbe matematicamente più in basso.

Non mi stancherò mai di ripetere una cosa: prima di adottare una soluzione isolante termica contro la muffa devi innanzitutto analizzare le cause che l’hanno generata!  

Come togliere la muffa dal soffitto?

É qui che interveniamo noi!

smuffy2

Grazie alla valutazione della muffa, obbligatoria se vuoi essere nostro cliente, studiamo il tuo problema con le tue foto, il questionario che compilerai e tutte le telefonate necessarie per capire le cause del tuo problema. In caso di dubbi, potrai capire le cause del tuo problema grazie al nostro Kit di Analisi che è uno strumento che puoi utilizzare senza pagare una costosa perizia a domicilio per raccogliere informazioni sul problema di muffa che hai in casa.

smuffy1

Solo dopo aver raccolto tutti i dati e stabilito che possiamo risolvere il tuo problema, ti potremo indicare quali principi attivi ti servono e come applicarli.

La fase più delicata del nostro lavoro è l’elaborazione del trattamento su misura.

Ad applicare i prodotti ci penserai tu, grazie al manuale che alleghiamo in ogni trattamento, che ti guiderà passo passo nell’applicazione dei prodotti che hai acquistato.

In caso di dubbi chiamaci sempre e un nostro tecnico sarà a tua disposizione tutto il tempo necessario.

smuffy4

Il mio invito, come sempre, è quello di non buttarti nell’ennesimo trattamento improvvisato, ma di richiedere la nostra valutazione gratuita e senza impegno.

Sia che tu abbia intenzione di risolvere, sia che tu sia solo “curioso” e scettico, il nostro staff studierà il tuo caso senza nessun obbligo di acquisto.

Muffa in Casa?

Giuseppe Tringali - Bastamuffa.com

Dal 2010 Bastamuffa aiuta le famiglie italiane a liberarsi della muffa:

Condividi l'articolo

6 risposte

  1. Se non ho capito male, la termo-pittura (a base di micro-sfere cave di vetro), previene il formarsi della condensa (e, quindi, della muffa…) mediante 2 “direttrici”: rendere più calda la superficie stessa della parete su cui è applicata (sensazione evidente al tatto); “riflettere” l’aria calda in tutta la stanza.
    Chiedo cortesemente conferma della mia interpretazione, anche se, personalmente, ritengo sia la prima “direttrice” ad essere determinante.
    Grazie.
    Roberto

    1. @Roberto
      La pitture termiche non hanno un effetto “scaldante”. Sarebbe impossibile ed errato dare questa informazione.
      L’effetto principale è quello della riflessione di calore, simile a quello che accade dentro un Thermos che mantiene un liquido caldo a lungo (senza scaldare!).
      Poi al tatto un muro trattato con pittura termica è più caldo ma è solo l’effetto dello strato di microsfere che si saldano.
      Giuseppe

  2. Grazie del chiarimento, sia pur parziale.
    La SUPERFICIE muraria trattata con pittura termica (a base di micro-sfere cave di vetro) è OGGETTIVAMENTE più calda al tatto (rispetto a quella NON trattata).
    Affermare che tale “calore” sia “l’effetto dello strato di microsfere che si saldano”, NON cambia la sostanza…..la SUPERFICIE della parete è PIÙ’ CALDA!!!
    Per essere più preciso, non parlavo affatto di “effetto scaldante”…..lo strato “millimetrico” di pittura termica è di per sé più caldo!!!…..quindi questa caratteristica intrinseca riduce la formazione di condensa (quindi di muffa…).
    Saluti
    Roberto

    1. @Roberto
      Permettimi una precisazione Roberto.
      Non sono un chimico, non sono un ingegnere e non sono nemmeno l’inventore di queste pitture.
      Detto questo puoi analizzare ogni parola che scrivo e smontarla e non potrei controbattere dal punto di vista tecnico.
      Quello che a me interessa è spiegare questo trattamento anche a un bambino di 8 anni e permettergli di capire di cosa stiamo parlando.

      Per come la vedo io, chi parla troppo in “tecnichese” ti sta fregando 🙂

      Detto questo, è ERRATO affermare che una pittura termica scalda le pareti, altrimenti uno stuolo di architetti, ingegneri e tecnici ti porta immediatamente in tribunale perchè non si può dire.

      Questo perchè scaldare vuol dire creare calore, qui invece si recupera quello già in circolo con la riflessione.
      Quindi non dirò mai che le pitture termiche scaldano l’ambiente, nemmeno sotto tortura (visto che non lo afferma nemmeno il produttore).

      Quello che interessa a me, uomo della strada, è che trattando l’intera stanza con un buon prodotto termico (noi usiamo solo quello a sfere di ceramica) avrò ridotto la dispersione di calore nei muri freddi e quindi avrò un aumento di temperatura perchè il calore rimane “ingabbiato” come in un thermos nella mia stanza.
      Tutti gli altri ragionamenti scientifici non fanno parte di questo blog e lascio che vengano trattati in altre sedi più competenti.

      Spero che questa precisazione semi-seria ti abbia fatto chiarezza.
      Per tutto il resto ti invito a contattarmi allo 0243114183.
      Siamo sempre pronti al confronto costruttivo.
      Giuseppe

  3. Il mio argomentare è proprio quello dell'”uomo di strada”…..assolutamente nulla di “tecnichese”!!!
    Solo un confronto costruttivo, senza polemica.
    Ribadisco di non aver MAI detto che la pittura termica SCALDI le pareti……credo sia chiarissimo il mio precedente post.

    Ci tengo a sottolineare quanto sia a dir poco encomiabile la Vs. disponibilità nonché utilissimo il servizio che fornite a tantissime persone.
    Roberto

    1. @Roberto
      Ovviamente Roberto il mio “sfogo” da uomo della strada che non parla tecnichese è rivolto ai tantissimi e bravissimi professionisti che mi leggono e spesso mi martellano con quesiti tecnici esistenziali a cui io non posso dare risposta.
      Quindi ho colto l’occasione per lanciare il mio messaggio! 🙂
      In un universo di venditori di prodotti antimuffa o di soluzioni miracolose ci terrei a non essere buttato nel calderone solo perchè parlo un linguaggio semplice e comprensibile a tutti.
      Ti ringrazio Roberto per aver sollevato la questione e avermi dato l’opportunità di mettere qualche puntino sulle i.
      Continua a seguirci e non farti problemi a farmi domande se hai qualche dubbio!
      Giuseppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I dati della muffa: perché aumentano gli immobili nuovi o ristrutturati con muffa? perché aumenta la sfiducia verso le soluzione temporanee?
SCARICA QUI

e-book sulla muffa

Anche tu ti ritrovi ogni anno alla ricerca di un METODO che funzioni davvero CONTRO LA MUFFA?
SCARICA QUI

Stai pensando di cambiare i mobili ma hai muffa in casa? Scopri come arredare in sicurezza la tua casa, senza più rischiare la muffa...
SCARICA QUI

Articoli recenti

umidità in casa
Prevenzione della muffa

Umidità in casa e muffa

La muffa è un organismo vivente pluricellulare che fa parte della vastissima famiglia dei funghi. Si presenta come un insieme di miceli, che prolifera in

Leggi Tutto »

Seguici sui social
per rimanere sempre aggiornato!

Tante famiglie nel gruppo Facebook Eroi Bastamuffa seguono le nostre dirette domenica alle 14.00!

Più di 8.500 iscritti sul nostro canale Youtube

Siamo appena sbarcati su Instagram!

Parlano di noi