muffa sul soffitto

Muffa sul soffitto : perché si forma e come risolvere il problema!

Last Updated on by @bastamuffa@

La muffa sul soffitto è un problema comune nelle abitazioni, spesso sottovalutato fino alla comparsa di evidenti segni di deterioramento. Questo fenomeno non solo rovina l’estetica della tua casa, ma può anche causare gravi problemi di salute, aggravando allergie e disturbi respiratori. Tra le stanze più colpite, troviamo spesso la camera da letto, un luogo in cui trascorriamo molte ore del giorno e dove la qualità dell’ambiente è fondamentale per il nostro benessere. Ma quali possono essere le cause della muffa sul soffitto?

Le cause della muffa nel soffitto possono essere varie, ma le più frequenti includono cattiva aerazione della stanza, insufficiente isolamento termico ed elevata presenza di umidità all’interno dell’abitazione. La muffa può presentarsi inizialmente come strisce nere sul soffitto, che tendono a espandersi se non trattate. È quindi importante non considerare il fenomeno della muffa come un problema isolato. Piuttosto, è fondamentale indagare attentamente le cause alla base della sua formazione per trovare la soluzione più efficace e prevenire ulteriori danni e rischi per la salute.

Le cause della muffa sul soffitto

Perché si forma la muffa sul soffitto?

Le cause della muffa sul soffitto sono da imputare prevalentemente:

  • ad un cattivo isolamento termico: un isolamento inadeguato può causare “ponti termici”, attraverso i quali il calore può trasferirsi, portando alla formazione di condensa sulle superfici interne dei soffitti durante i mesi più freddi;
  • alla presenza di elevata umidità e di condensa: ambienti con alta umidità, come bagni e cucine, sono spesso colpiti. Senza una ventilazione adeguata, il vapore acqueo si condensa, soprattutto sulle superfici fredde come i soffitti, favorendo la formazione di muffa;
  • alla scarsa aerazione: una ventilazione insufficiente trattiene l’umidità all’interno degli ambienti. Senza un flusso d’aria adeguato, l’umidità si accumula e favorisce la crescita di muffa.

Possiamo inoltre individuare due casi:

  • la muffa compare negli angoli della stanza e da qui si diffonde sul soffitto
  • la muffa aggredisce esclusivamente il soffitto. 

Il soffitto è una porzione di muro della camera sottovalutata da chi ha già problemi di muffa negli angoli e sulle giunture. In questi casi non viene preso in considerazione il fatto che anche il soffitto deve essere trattato in modo adeguato, per scongiurare la diffusione della muffa. La stanza è un tutt’uno e le parti che la compongono devono essere tutte perfettamente isolate.

Il soffitto è la parte più alta, che viene raggiunta dall’aria calda che dal basso sale verso l’alto. Se decidiamo di tralasciare questa parte, non facciamo altro che spostare il problema della muffa dagli angoli al soffitto stesso. È fondamentale perciò trattare tutte le pareti della stanza aggredita dalla muffa e non solo le porzioni dove il problema è visibile.

Molte volte la muffa si forma direttamente e prevalentemente sul soffitto. Questo è principalmente il caso di abitazioni che si trovano all’ultimo piano. La presenza di travi metalliche nel soffitto non fa che aggravare la situazione, quando è presente uno scarso livello di isolamento. In inverno, infatti, si vengono a creare delle strisce nere che ricoprono tutta la lunghezza del muro, in corrispondenza delle travi. Anche in questo caso è sconsigliato intervenire esclusivamente ove il problema è visibile e invece è indicato trattare tutta la parete per evitare di spostare il problema.

muffa soffitto

bastamuffa challenge

Scopri la #Bastamuffa Challenge!

Vuoi sapere se il trattamento Bastamuffa è la soluzione giusta per eliminare la muffa dalle tue pareti?

Sfidaci subito con la Box Challenge: se ti torna la muffa, ti rimborsiamo!

Riconoscere la Muffa dalle altre macchie

Come distinguere la muffa da altre macchie?

La muffa si manifesta inizialmente con piccoli puntini neri per poi diffondersi creando macchie più ampie di colore grigio, verde, nero o marrone, spesso con una forma irregolare. Queste macchie possono apparire umide o pelose e tendono a espandersi rapidamente in condizioni di elevata umidità. La muffa inoltre è generalmente accompagnata da un tipico odore acre e di sottobosco.

Le semplici macchie d’umidità invece sono più uniformi e non cambiano rapidamente di forma o dimensione. Inoltre con il passare del tempo possono assumere un colore giallastro.

Soluzioni per rimuovere la muffa dal soffitto

Prima di affrontare le soluzioni per eliminare la muffa dal soffitto voglio elencarti alcuni errori che devi assolutamente evitare:

  1. pulire con candeggina o spray antimuffa a base di cloro (ipoclorito di sodio)
  2. imbiancare il soffitto con vernice traspirante antimuffa
  3. applicare contropareti in cartongesso o pannelli isolanti per nascondere il problema
  4. agire senza comprendere le cause che hanno generato la muffa

Come togliere la muffa dal soffitto?

Innanzitutto bisogna distinguere tra un problema di muffa lieve da un’infestazione grave.

Bastamuffa propone due linee che tengono conto proprio di questa distinzione.

Scendiamo nel dettaglio!

Trattamento ecologico antimuffa Eco+

In caso di muffa lieve e non generata da problemi strutturali, ma piuttosto da “cattive abitudini” come scarsa aerazione, stendere i panni in casa ecc., ti proponiamo Eco+ un trattamento antimuffa ecologico, che si articola in due fasi principali:

  • una fase igienizzante;
  • una di protezione e finitura.

Nella fase igienizzante si utilizza il kit Bloccamuffa, che include un antimuffa liquido e una crema per eliminare efficacemente la muffa dalle superfici. Successivamente, nella fase di protezione e finitura, si applica la pittura Eco3+, caratterizzata da una formula ecologica che minimizza l’impatto ambientale e previene la ricrescita della muffa contrastando la condensa. La pittura eco3+ può anche essere colorata!

anticondensa-eco3

Trattamento Bastamuffa garantito

Bastamuffa propone anche un trattamento garantito, capace di eliminare la muffa per sempre.

Il trattamento garantito Bastamuffa è una soluzione avanzata e personalizzata per eliminare definitivamente la muffa dalle pareti di casa. Si articola in due fasi principali: l’analisi approfondita e il trattamento personalizzato.

  1. Analisi approfondita: il processo inizia con una pre-analisi tecnica gratuita, che comprende l’invio di fotografie e video delle aree affette da muffa. Utilizziamo anche piastre Petri, incluse nel Kit prova, per determinare il tipo di muffa e la gravità della contaminazione. Questa analisi si basa su diversi fattori come il tipo di muffa, le condizioni dell’edificio, la coibentazione, il microclima locale, la composizione familiare e la presenza di eventuali patologie respiratorie, oltre ai trattamenti antimuffa precedenti che non hanno avuto successo.
  2. Trattamento personalizzato: a seguito dell’analisi, viene creato un piano di lavoro dettagliato che specifica i prodotti da utilizzare e le modalità di applicazione. Il trattamento comprende:
    • Prodotti igienizzanti atossici: per sanificare le pareti colpite.
    • Rivestimento termico liquido: crea uno strato protettivo contro umidità e condensa.
    • Finitura in vetroceramica con micro-particelle: mantiene il muro più caldo e può essere colorata secondo le preferenze.

Il trattamento Bastamuffa non si basa su un singolo prodotto generico, ma su un insieme di soluzioni specifiche per ciascun caso, garantendo efficacia e rispetto dell’ambiente.

EMERGENZA Muffa in Casa?

Giuseppe Tringali - Bastamuffa.com

Dal 2010 Bastamuffa aiuta le famiglie italiane a liberarsi della muffa:

Condividi l'articolo

10 risposte

  1. Se non ho capito male, la termo-pittura (a base di micro-sfere cave di vetro), previene il formarsi della condensa (e, quindi, della muffa…) mediante 2 “direttrici”: rendere più calda la superficie stessa della parete su cui è applicata (sensazione evidente al tatto); “riflettere” l’aria calda in tutta la stanza.
    Chiedo cortesemente conferma della mia interpretazione, anche se, personalmente, ritengo sia la prima “direttrice” ad essere determinante.
    Grazie.
    Roberto

    1. @Roberto
      La pitture termiche non hanno un effetto “scaldante”. Sarebbe impossibile ed errato dare questa informazione.
      L’effetto principale è quello della riflessione di calore, simile a quello che accade dentro un Thermos che mantiene un liquido caldo a lungo (senza scaldare!).
      Poi al tatto un muro trattato con pittura termica è più caldo ma è solo l’effetto dello strato di microsfere che si saldano.
      Giuseppe

  2. Grazie del chiarimento, sia pur parziale.
    La SUPERFICIE muraria trattata con pittura termica (a base di micro-sfere cave di vetro) è OGGETTIVAMENTE più calda al tatto (rispetto a quella NON trattata).
    Affermare che tale “calore” sia “l’effetto dello strato di microsfere che si saldano”, NON cambia la sostanza…..la SUPERFICIE della parete è PIÙ’ CALDA!!!
    Per essere più preciso, non parlavo affatto di “effetto scaldante”…..lo strato “millimetrico” di pittura termica è di per sé più caldo!!!…..quindi questa caratteristica intrinseca riduce la formazione di condensa (quindi di muffa…).
    Saluti
    Roberto

    1. @Roberto
      Permettimi una precisazione Roberto.
      Non sono un chimico, non sono un ingegnere e non sono nemmeno l’inventore di queste pitture.
      Detto questo puoi analizzare ogni parola che scrivo e smontarla e non potrei controbattere dal punto di vista tecnico.
      Quello che a me interessa è spiegare questo trattamento anche a un bambino di 8 anni e permettergli di capire di cosa stiamo parlando.

      Per come la vedo io, chi parla troppo in “tecnichese” ti sta fregando 🙂

      Detto questo, è ERRATO affermare che una pittura termica scalda le pareti, altrimenti uno stuolo di architetti, ingegneri e tecnici ti porta immediatamente in tribunale perchè non si può dire.

      Questo perchè scaldare vuol dire creare calore, qui invece si recupera quello già in circolo con la riflessione.
      Quindi non dirò mai che le pitture termiche scaldano l’ambiente, nemmeno sotto tortura (visto che non lo afferma nemmeno il produttore).

      Quello che interessa a me, uomo della strada, è che trattando l’intera stanza con un buon prodotto termico (noi usiamo solo quello a sfere di ceramica) avrò ridotto la dispersione di calore nei muri freddi e quindi avrò un aumento di temperatura perchè il calore rimane “ingabbiato” come in un thermos nella mia stanza.
      Tutti gli altri ragionamenti scientifici non fanno parte di questo blog e lascio che vengano trattati in altre sedi più competenti.

      Spero che questa precisazione semi-seria ti abbia fatto chiarezza.
      Per tutto il resto ti invito a contattarmi allo 0243114183.
      Siamo sempre pronti al confronto costruttivo.
      Giuseppe

  3. Il mio argomentare è proprio quello dell'”uomo di strada”…..assolutamente nulla di “tecnichese”!!!
    Solo un confronto costruttivo, senza polemica.
    Ribadisco di non aver MAI detto che la pittura termica SCALDI le pareti……credo sia chiarissimo il mio precedente post.

    Ci tengo a sottolineare quanto sia a dir poco encomiabile la Vs. disponibilità nonché utilissimo il servizio che fornite a tantissime persone.
    Roberto

    1. @Roberto
      Ovviamente Roberto il mio “sfogo” da uomo della strada che non parla tecnichese è rivolto ai tantissimi e bravissimi professionisti che mi leggono e spesso mi martellano con quesiti tecnici esistenziali a cui io non posso dare risposta.
      Quindi ho colto l’occasione per lanciare il mio messaggio! 🙂
      In un universo di venditori di prodotti antimuffa o di soluzioni miracolose ci terrei a non essere buttato nel calderone solo perchè parlo un linguaggio semplice e comprensibile a tutti.
      Ti ringrazio Roberto per aver sollevato la questione e avermi dato l’opportunità di mettere qualche puntino sulle i.
      Continua a seguirci e non farti problemi a farmi domande se hai qualche dubbio!
      Giuseppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati della muffa: perché aumentano gli immobili nuovi o ristrutturati con muffa? perché aumenta la sfiducia verso le soluzione temporanee?
SCARICA QUI

e-book sulla muffa

Anche tu ti ritrovi ogni anno alla ricerca di un METODO che funzioni davvero CONTRO LA MUFFA?
SCARICA QUI

Stai pensando di cambiare i mobili ma hai muffa in casa? Scopri come arredare in sicurezza la tua casa, senza più rischiare la muffa...
SCARICA QUI

Articoli recenti

microclima in casa
Prevenzione della muffa

Microclima in casa: come e perché è cambiato

Last Updated on 4 Giugno 2024 by @bastamuffa@ Il microclima domestico rappresenta l’insieme delle condizioni ambientali all’interno di un’abitazione, influenzato da temperatura, umidità e ventilazione.

Leggi Tutto »

Seguici sui social
per rimanere sempre aggiornato!

Tante famiglie nel gruppo Facebook Eroi Bastamuffa seguono le nostre dirette domenica alle 14.00!

Più di 8.500 iscritti sul nostro canale Youtube

Siamo appena sbarcati su Instagram!

Parlano di noi

Problemi di muffa da condensa?