allergia alla muffa

Allergia alla muffa e i sintomi da non sottovalutare

La muffa non è solo una formazione antiestetica sulle pareti di casa o tra le fughe delle maioliche del bagno, è molto di più. Si tratta di un fungo resistente, dalla rapida riproduzione, ma soprattutto rappresenta un pericolo per la salute di chi vi è esposto. Hai letto bene! Più muffa c’è all’interno della tua casa più aumentano i rischi di malattie respiratorie. 

I dati diffusi dall’OMS sono allarmanti: in una proiezione riportata dal Quotidianosanità.it il 40% della popolazione su scala mondiale soffre di malattie allergiche e respiratorie, con un notevole peggioramento della qualità della vita di soggetti coinvolti e delle loro famiglie. Questa situazione inoltre impatta fortemente sul welfare e sul sistema sanitario della società. Una fetta consistente di questa percentuale di popolazione è rappresentata da persone giovani: un dato che in proiezione eleverà ulteriormente il numero di malattie allergiche.

In questo articolo ti chiarisco cosa succede al sistema immunitario quando inali le spore della muffa e cosa puoi fare risolvere il problema definitivamente.

Muffe e allergie

L’allergia alla muffa è scatenata da allergeni invisibili all’occhio umano ed è proprio la loro minuscola dimensione che permette, una volta inalate, di penetrare in profondità nei bronchi e negli alveoli polmonari. Paradossalmente tanto visibile è una macchia di muffa sul muro, tanto invisibili le sue spore! 

allergia alla muffa: sporangi
Sporangi

Generalmente vale la formula “maggiore è l’esposizione, maggiore il rischio di sintomi acuti e complicazioni”, ma soggetti predisposti, bambini e anziani possono avere reazioni severe anche se esposti per brevi periodi. Le spore inalate entrando a contatto con il sistema immunitario innescano una risposta di ipersensibilità. Si attivano così le immunoglobuline di classe E, deputate a opporre resistenza ai corpi estranei. 

Le muffe sono tantissime e con gradi di pericolosità diversi. Tra queste le tipologie più allergizzanti sono:

  • Alternaria Alternata
  • Cladosporium
  • Aspergillus Niger, Flavus e Terreus
  • Penicellium Notatum

Allergia alla muffa: sintomi

I sintomi dell’allergia alla muffa possono variare da persona a persona con manifestazioni in forma lieve o severa. L’allergia alla muffa non ha un andamento stagionale, le colonie di muffa rilasciano spore durante tutto l’anno. Vero è che se si è allergici a un tipo di muffa non vuol dire che lo si è a tutte le muffe. I sintomi più comuni dell’allergia alla muffa possono insorgere immediatamente per poi cronicizzarsi. Essi sono:

  • Starnuti 
  • Naso che cola
  • Prurito al naso, gola e palato
  • Congiuntivite
  • Lacrimazione, arrossamento e prurito agli occhi
  • Dermatite allergica
  • Difficoltà di respirazione
  • Tosse secca e persistente
  • asma
  • polmonite da ipersensibilità, se il contatto con la muffa permane per troppo tempo e si scatena quindi, nei confronti della muffa, una vera e propria “assuefazione”

In alcuni casi l’inalazione di spore può causare infezioni cutanee o agli organi interni (polmonite), irritazioni o reazioni tossiche.

ebook anti muffa

Hai provato in tutti i modi a far sparire la muffa ma è ancora lì? La tua famiglia è in pericolo!

ebook anti muffa

Scarica Gratis il nostro Ebook e scopri come eliminare definitivamente la muffa!

Allergia all’Alternaria e all’Aspergillus

Le due muffe più diffuse in Italia sono anche tra le specie più allergizzanti:

  1. Alternaria: di colore grigio-verde o marrone, si nutre soprattutto di polvere e sporcizia, ma sopravvive solo in ambienti con tassi di umidità superiore al 65% e temperature tra i 18 e i 32 gradi. Habitat favorito: armadi, tessuti, impianti di condizionamento e superfici con presenza di condensa.
  2. Aspergillus: muffa resistentissima di colore verde. Colonizza ogni superficie propizia alla sua moltiplicazione, prediligendo muri, mobili e schienali di armadi e pensili. È riconoscibile dal suo fastidioso odore marcescente. “Aspergillosi” è il nome dell’infezione specifica causata da questa famiglia di funghi. In forma lieve e in soggetti sani le aspergillosi sono trattabili con i farmaci, ma in soggetti compromessi la forma invasiva può rivelarsi fatale.

Come curare l’allergia alla muffa

Qualora gli esami diagnostici confermino l’allergia alla muffa, il medico consiglierà il trattamento farmacologico più idoneo al caso. I farmaci più efficaci contro l’allergia alle muffe sono:

  • Antistaminici: efficaci contro prurito, congestione nasale e starnuti
  • Corticosteroidi locali: combattono le infiammazioni delle vie respiratorie
  • Spray decongestionanti: trattamento veloce per le congestioni nasali
  • Immunoterapia: valida solo per allergie a determinati tipi di muffa

Si può fare qualcosa per combattere la muffa ed evitare la cura farmacologica?  

Consigli per prevenire la muffa

Come sai, i farmaci aiutano per un verso, ma per l’altro hanno controindicazioni in alcuni casi anche pericolose. Basterà dare un’occhiata al “bugiardino” incluso nella confezione!

Il mio consiglio per evitare di assumere medicinali è quello di mettere in campo una serie di azioni preventive che ostacolano la formazione della muffa. Non sto parlando di stravolgimenti della vita quotidiana, ma semplici accorgimenti per tenere sotto controllo l’umidità relativa interna:

  • Apri il maggior numero di finestre più volte al giorno per alcuni minuti
  • Evita che si formi condensa sulle superfici (utilizza cappe di aspirazioni, VMC e ventila costantemente gli ambienti)
  • Elimina eventuali perdite di acqua dagli impianti
  • Asciuga le superfici bagnate quanto prima
  • Elimina i ponti termici (coibentazione e vernici specifiche)
  • Mantieni l’umidità relativa interna intorno al 55%
  • Evita ristagni idrici nei lavandini 
  • Evita di stendere i panni in casa

La muffa ha già preso il sopravvento?

Probabilmente non hai seguito i consigli appena elencati e la situazione ti è sfuggita di mano. In questo caso devi intervenire subito per evitare ulteriori complicazioni e problemi di salute! Lascia stare candeggina e altri metodi improvvisati, non sono risolutivi e possono causare intossicazioni. Serve una terapia d’urto che possa debellare l’insidioso fungo una volta per tutte: Bastamuffa ti offre un trattamento efficace e risolutivo contro la muffa, privo di sostanze tossiche e garantito fino a 10 anni

Conclusioni

La muffa è una vera minaccia per la salute, soprattutto per i più piccoli e per le persone debilitate. Non sminuire il problema pensando di liberarti degli odiosi puntini neri con qualche solvente chimico, potresti sortire l’effetto opposto liberando ulteriori spore nell’aria. La soluzione per vivere in un ambiente salubre e tutelare così la salute dei tuoi cari è a portata di mano. Chiamaci per una consulenza mirata, studieremo il tuo caso e ti forniremo il trattamento idoneo al tipo di muffa presente in casa.

Bastamuffa, basta allergie!

Muffa in Casa?

Giuseppe Tringali - Bastamuffa.com

Dal 2010 Bastamuffa aiuta le famiglie italiane a liberarsi della muffa:

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati della muffa: perché aumentano gli immobili nuovi o ristrutturati con muffa? perché aumenta la sfiducia verso le soluzione temporanee?
SCARICA QUI

e-book sulla muffa

Anche tu ti ritrovi ogni anno alla ricerca di un METODO che funzioni davvero CONTRO LA MUFFA?
SCARICA QUI

Stai pensando di cambiare i mobili ma hai muffa in casa? Scopri come arredare in sicurezza la tua casa, senza più rischiare la muffa...
SCARICA QUI

Articoli recenti

cosa mangia la muffa
Come Eliminare la Muffa

Cosa mangia la muffa?

Possediamo numerose informazioni relative alla muffa, alle varie tipologie esistenti in natura e ci occupiamo per lo più di trovare le soluzioni definitive per eliminarla

Leggi Tutto »

Seguici sui social
per rimanere sempre aggiornato!

Tante famiglie nel gruppo Facebook Eroi Bastamuffa seguono le nostre dirette domenica alle 14.00!

Più di 8.500 iscritti sul nostro canale Youtube

Siamo appena sbarcati su Instagram!

Parlano di noi