Togliere muffa dal legno è possibile? Non buttarlo via, recuperalo!

togliere muffa dal legno

Il legno è un materiale naturale molto poroso ed assorbente, in grado di trattenere acqua. Per queste sue qualità può contribuire, in ambienti particolarmente umidi, a creare condizioni ideali allo sviluppo di muffe e funghi.
E se la muffa si è già sviluppata, come togliere la muffa dal legno?

Se hai a che fare con battiscopa, finiture o mobili che sono stati colpiti dalla muffa, rimuoverla in tutta sicurezza è possibile!
Agendo il prima possibile con una pulizia efficace, salva il tuo legno dalla demolizione, riduce il pericolo di contaminazioni di spore della muffa ed evita quelle problematiche di salute che possono incorrere quando si ha a che fare con la muffa.

Scopri in questo articolo come fare e cosa utilizzare 😉


La muffa è un pericolo serio se attacca zone legnose


Condizioni negli ambienti domestici come all’alta umidità, pareti fredde e mancata o insufficiente coibentazione, permettono lo sviluppo della muffa, può essere anche difficile riconoscerla come tale, se questa si presenta sul legno.
Infatti, le prime colonie di muffa si possono facilmente confondere con la polvere domestica, per colorazione e per aspetto.

Ma se non rimossa subito e con i dovuti prodotti igienizzanti la muffa può arrivare a contaminare intere armadiature, senza che tu neanche te ne accorga. Se poi il legno risulta particolarmente poroso come il compensato, la muffa può arrivare a contaminare anche oggetti, vestiti, tessuti e tutto quanto si trovi nelle sue vicinanze.

Un’altra difficoltà nel riconoscere la muffa sul legno è data dal fatto che spesso si sviluppa in zone nascoste alla tua vista: dietro ad armadi, credenze, comodini.

Il primo segnale di allarme che dovresti captare è l’odore. Se senti nell’aria una puzza “strana” di umido che non va via neanche con profumatori ed oli essenziali, allora dovresti cominciare a preoccuparti: la muffa potrebbe già essersi sviluppata. Ispeziona ogni angolo. E se non la vedi e c’è un armadio, spostalo e controlla.

Se nonostante la difficoltà dello spostamento, sei riuscito ad ispezionare cosa si cela dietro all’armadio e la vedi: lanugine nero/verde sul compensato e macchie di ogni forma e dimensione.
Tutto questo ti obbliga a non far finta di niente ma intervenire subito, per trovare una soluzione.

Come togliere la muffa dal legno?

togliere muffa dal legno
toglire muffa dal legno

D’istinto, davanti ad uno spettacolo del genere, con muffa ovunque sul legno, ti verrebbe da buttare via tutto.
Senza contare poi il dover controllare che ogni cosa riposta dentro all’armadio sia a posto e non abbia subito contagi di muffa.

Del resto non puoi pensare di “salvare” quel legno ammuffito solamente lavando via la muffa con acqua!
Il legno con l’acqua si gonfia e quindi già di per sé non può essere una soluzione valida.

Pensi allora di poterlo pulire con spruzzini e detergenti che hai in casa e che utilizzi per le pulizie domestiche, ma andranno bene sul legno?

Candeggina, ammoniaca e buona parte dei detersivi hanno dei principi attivi che possono creare gas tossici che, abbinati all’azione delle micotossine della muffa, possono creare mix pericolosi per la salute. Possono magari cancellare la macchia ma non igienizzare le spore esistenti, pertanto sono trattamenti inutili da adottare.

I rimedi naturali hanno l’unico buon proposito di non intossicarti, come invece quelli chimici ma non eliminano la macchia e risultano altrettanto inefficaci sulla muffa 🙁

Cosa usare quindi per evitare di buttare via centinaia di euro per sostituire un intero armadio, ogni volta che ricompare la muffa?

La soluzione per eliminare la muffa dal legno


Per togliere la muffa dal legno serve quindi qualcosa di diverso dai soliti rimedi già provati e che non risolvono il problema muffa. La soluzione non può e non deve essere sostituire ogni anno armadio!

Anche cambiare locazione al mobile, in una parete meno problematica senza ponti termici o pareti fredde, non è sempre possibile. Se anche potessi averne una senza problemi, l’armadio andrà comunque igienizzato e il problema è proprio quello 🙁

Bastamuffa ha trovato con il kit bloccamuffa un modo per riuscirci con l’azione combinata di due igienizzanti naturali e atossici.
Un primo prodotto liquido attivo sia sul legno che sulle parti murarie che agisce distruggendo le spore esistenti. L’altro in crema, perfetto per i muri che sono stati a contatto con la muffa per sbiancare le macchie delle colonie fungine.
Una doppia azione per un risultato perfetto 😉

Approfondimento → kit bloccamuffa

Hai provato in tutti i modi a far sparire la muffa ma è ancora lì? La tua famiglia è in pericolo!

Scarica Gratis il nostro Ebook e scopri come eliminare definitivamente la muffa!


Regole da seguire per evitare contaminazioni


Ecco alcune regole da prendere in considerazione per togliere la muffa dal legno ed evitare contaminazioni di spore che possono diffondere il problema.

  1. Igienizzare con il kit bloccamuffa tutte le zone legnose dell’armadio ( anche quelle che non presentano muffa evidente) e parti murarie che sono state a contatto con la muffa.
  2. Se decidi di trattare o di maneggiare parti contaminate dalla muffa, assicurati di indossare sempre una mascherina e dei guanti protettivi.
  3. Hai preso la decisione di buttare via il legno infestato dalla muffa: porta via tutto all’esterno e il prima possibile.
  4. Se puoi spostare un armadio ammuffito in un’altra parete, assicurati di averlo prima igienizzato con il kit bloccamuffa.
  5. Ai primi segnali di odore della muffa intervieni ispezionando senza aspettare troppo tempo, la muffa si è già sviluppata. Per prevenirla, se possibile controlla periodicamente mobili e credenze.
  6. Evita di lasciare armadi, comodini, credenze in legno attaccati a pareti fredde, ma lascia almeno 5 cm dallo zoccolino.
  7. Non scartavetrare nè grattare parti di legno contaminate dalla muffa perchè le spore sono altamente volatili.


IN CONCLUSIONE

Ora sai che è possibile togliere la muffa dal legno in maniera sicura ed efficace grazie al kit bloccamuffa. E se vuoi evitare di intervenire igienizzando così ogni anno, in zone molto delicate e nascoste, meglio pensare di concludere con il resto del trattamento Bastamuffa. Si tratta di “soluzioni create su misura” e garantite, dettate dalla mia esperienza sul campo e dalla professionalità dei tecnici di Bastamuffa 😉

Il trattamento Bastamuffa si può considerare risolutivo e definitivo perchè agisce sulle cause che formano la muffa, isolando con prodotti atossici e sicuri per la salute, impedendole di riformarsi.

Sei pronto a mettere ko la muffa dalle zone legnose della tua casa?
Io sono pronto ad aiutarti 😉 

A presto,
Giuseppe Tringali

giuseppe tringali
Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su