La muffa tossica causa problemi alla tua salute e a quella della tua famiglia

muffa tossica

Se in casa tua c’è la muffa, ti sarai accorto dal caratteristico odore e dalle macchioline che sono proprio lì nell’angolo.
Non è un semplice sporco da rimuovere o un’odore da cancellare con un superprofumatore: si tratta di muffa tossica che respirate te e la tua famiglia.

Le principali conseguenze derivate dalla presenza di muffe negli ambienti abitativi, sono i danni che gravano sulla tua salute e sul tuo benessere. E possono essere anche molto gravi, soprattutto se hai già malattie pregresse o sei un soggetto allergico.

Avere contatti ravvicinati con la muffa e le sue tossine può essere davvero molto pericoloso.

Le spore determinano la tossicità della muffa

La presenza della muffa nei tuoi ambienti l’avrai notata ancor prima di vederla, dal suo caratteristico odore pungente che contamina gli ambienti dove vivi. Responsabili di quell’odore sono le spore della muffa.
Tramite le spore la muffa si garantisce la sopravvivenza, creandone una moltitudine!

Il tutto comincia nell’aria dove piccole microscopiche spore si trovano, come i virus e i batteri.
Quando superfici umide e fredde presentano condizioni favorevoli alle spore per trarne nutrimento, avviene una moltiplicazione. Qui se ne formano altre creando così una fitta rete, chiamato micelio
.
Da quante sono, le puoi vedere anche ad occhio nudo sotto forma di puntini e macchie nere.

Pensa che in un piccolo puntino visibile di muffa ci sono circa 50.000 spore, ciascuna delle quali è in grado di produrne altrettante, nel giro di soli pochi giorni.
Tante di quelle create rimangono legate alla superficie e al micelio, altre vengono disperse nell’aria che tu e chi vive con te, respirate ogni giorno. Ed è così che la muffa diventa tossica!

Le spore chiamate anche micotossine sono così piccole da riuscire ad entrare nell’organismo, causando sintomi e malessere generale.

Non puoi sperare di uccidere questo nemico con i classici rimedi domestici, come la candeggina, perchè poi la muffa torna più forte di prima!

Bisogna agire quindi sulle cause che permettono lo sviluppo della muffa, solo così potrai riconquistare la salute di un tempo, quando la muffa non c’era.

Su questo principio si basa Bastamuffa: dapprima analizzando il problema di muffa specifico di ognuno e in seguito, con un trattamento garantito definitivo, in grado di sconfiggerla una volta per tutte;) 

Le conseguenze delle spore della muffa sulla tua salute

Ma cosa comporta respirare l’aria contaminata dalla muffa?
Le spore della muffa disseminate nell’aria e particolarmente pericolose e tossiche, presenti in altra concentrazione, possono così entrare nell’organismo.

Le vie d’ingresso sono attraverso:

  • la respirazione, arrivando a depositarsi lungo tutto il percorso naso, gola, bronchi e così fino ai polmoni;
  • la cute, con prurito, orticaria, dermatiti;
  • gli occhi, con irritazioni, congiuntiviti, lacrimazione abbondante.

Quando il sistema immunitario incontra le spore irritanti, si innesca una reazione.
Continuare a tossire, starnuti frequenti e riniti croniche, compaiono nel disperato tentativo di eliminare le spore tossiche della muffa, per l’appunto.

Le micotossine prodotte dalle muffe possono causare anche allergie respiratorie con sintomi come raffreddore, congiuntivite, naso chiuso o tosse. Nei casi più seri, può addirittura sopraggiungere l’asma e sintomatologie più gravi (in persone che sono già affette da malattie specifiche).
In soggetti allergici la terapia farmacologica può aiutare a gestire meglio i sintomi, ma non risolve comunque il problema.
Altri fastidi non di poco conto sono le irritazioni nasali, alla gola, prurito e dermatiti, mal di testa e altri disturbi dello stato generale di salute.

Insomma la muffa può causare davvero molti danni alla salute.
L’unico modo per consentirti di stare meglio è di a monte il problema e in maniera definitiva: la muffa.

Come trattare la muffa tossica?

Per arrivare ad eliminare la muffa in maniera definitiva, il primo passo è senz’altro igienizzare.
Sembra un’impresa facile e scontata, ma igienizzare la muffa non è come togliere una macchia dal tuo vestito preferito. Si tratta di organismi viventi!

I disinfettanti contro la muffa vengono spesso spacciati per prodotti miracolosi che però di fatto, sono solo una bella fregatura.
Utilizzano lo stesso principio attivo della candeggina, come l’ipoclorito di sodio ma entrambi però non funzionano contro la muffa, così come i rimedi casalinghi (aceto, bicarbonato).
Tutti questi rimedi infatti si limitano a rimuovere lo strato superficiale visibile della muffa, ma non la estirpano alla radice! E così, in men che non si dica, le spore ricominceranno a riprodursi.

La muffa come una malattia, ha bisogno della giusta medicina per essere debellata e risolta, una volta per tutte.
La medicina ad hoc per la muffa è un prodotto che deve eliminare le spore esistenti ed evitarne il ritorno.

Bastamuffa ha messo a punto il kit bloccamuffa che ha proprio questa funzione: igienizza in maniera naturale la muffa con prodotti sicuri per la salute, senza odori tossici, da maneggiare in completa tranquillità anche se ci sono bambini in casa.

Approfondimento –> kit bloccamuffa

Blocca subito la muffa e igienizza i muri con il nostro KIT BLOCCAMUFFA




IN CONCLUSIONE

Visto l’alto rischio di allergie e problemi vari legati alla muffa se facendo un check-up delle stanze della tua casa, riscontri muffa, non perdere tempo e agisci subito!
Igienizza con il kit bloccamuffa la muffa e affidati a Bastamuffa per concludere il lavoro, con un trattamento garantito che elimini la muffa per sempre.

Ora sai come fare per risolvere il problema della muffa tossica in casa e io sono pronto ad aiutarti 😉
A presto,

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Giuseppe Tringali - Bastamuffa

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su